Israele e Hamas, ciascuno dal proprio fronte, cantano vittoria dopo

la tregua entrata in vigore alle due di mattina di ieri. Ma la situazione resta rovente: a Gerusalemme

si sono registrate tensioni e nuovi scontri sulla Spianata delle Moschee tra giovani palestinesi

e la polizia israeliana.

Al lancio di pietre

e molotov, gli agenti hanno risposto facendo irruzione. Quindici i feriti. Proteste anche nel quartiere di Sheikh Jarrah, a Gerusalemme Est: circa 200 manifestanti arabi

ed ebrei si sono riuniti

per manifestare solidarietà verso

le famiglie palestinesi

a rischio sfratto.