Coronavirus, controlli della polizia locale a Roma (ImagoE)
Coronavirus, controlli della polizia locale a Roma (ImagoE)

Roma, 3 maggio 2020 - Scatta la Fase 2 dell'emergenza Coronavirus e arriva anche una nuova autocertificazione (pubblicato sul sito del ministero dell'Interno) per gli spostamenti. Sarà utilizzabile da lunedì 4 maggio, ma il Viminale precisa che si può ancora usare il precedente modello barrando le voci non più attuali. Inoltre la nuova autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo. 

Fase 2, la guida: sciogli gli ultimi dubbi

Nel nuovo modulo il cittadino deve dichiarare di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti, sia nazionali che regionali. Sono quindi riportati le quattro motivazioni che possono determinare lo spostamento: comprovate esigenze lavorative; assoluta urgenza; situazione di necessità; motivi di salute. Si lasciano poi sei righe in bianco in cui il cittadino può specificare la ragione dello spostamento. 

Nella circolare inviata dal Viminale ai prefetti sulle nuove misure della Fase 2 si specifica però che "la giustificazione del motivo di lavoro può essere comprovata anche esibendo adeguata documentazione fornita dal datore di lavoro (tesserini o simili) idonea a dimostrare la condizione dichiarata". 

Ecco il Pdf della nuova autocertificazione (clicca sotto e scarica premendo la freccia in alto a sinistra) oppure clicca qui e scarica il file.

Il vecchio modello ancora utilizzabile (clicca qui)

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19