Catania, 26 ottobre 2021 - Catania travolta dal maltempo. Un uomo di 53 anni è annegato (non una ragazza come reso noto in un primo momento), travolto da un fiume in piena a Gravina, conseguenza del fortissimo nubifragio che si è abbattuto sulla zona. E' la seconda vittima in Sicilia per il ciclone mediterraneo che da domenica non dà tregua. Le strade di Catania sono attraversate da acqua e fango, allagate la centralissima via Etnea e piazza Duomo, ormai trasformata in un lago. Nella città ai piedi dell'Etna ad aggravare la situazione è anche l'acqua piovana che si è riversata in città dai paesi etnei. Si è allagato anche lo storico mercato della 'Pescheria', e l'acqua è uscita dalla fontana da dove emerge per un tratto il fiume sotterraneo Amenano. Inoltre il centro storico di Catania è in blackout elettrico, Municipio compreso. L'acqua è entrata anche nei bus di linea.

L'auto da cui è sceso l'uomo travolto dalla corrente a Gravina di Catania (Ansa)

A Gravina il corpo del 53enne è stato trovato da volontari della Misericordia incastrato sotto l'auto. Sono stati inutili i tentativi di rianimazione. La vittima, secondo le prime informazioni, è scesa dall'auto, forse per un incidente, in via Etnea ed è stata travolta dall'acqua che l'ha trascinata via. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale di Gravina e personale del 118.

Previsioni meteo drammatiche: rischio Medicane. Ecco cos'è

Protezione civile regionale e associazioni di volontari sono intervenuti in soccorso di famiglie e automobilisti sorpresi dalla pioggia incessante. Quattro famiglie sono state fatte evacuare a Misterbianco per lo smottamento di fango e detriti che scendeva dal Monte Cardillo.

image

Allagamenti anche al villaggio Santa Maria Goretti, vicino l'aeroporto, nella zona industriale e nelle zone della Plaia e di Vaccarizzo. Fango anche sulla strada statale 114 che collega Catania e Siracusa. Disagi anche a Mascali, in contrada Fondachello, con state chiuse. Anche l'aeroporto Fontanarossa ha accusato problemi per le forti piogge. Alcuni voli hanno subito solo ritardi nelle partenze, e ed è stata anticipata la chiusura del Terminal C prevista per il primo novembre, con effetto immediato.

Appello del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, su Facebook: "Per la gravità della situazione ho disposto, in accordo con il prefetto, la chiusura immediata di tutte le attività commerciali a eccezione di farmacie, delle attività alimentari e di prima necessità". Pogliese ha invitato i concittadini a "non uscire di casa se non per ragioni di emergenza, perché le strade sono invase dall'acqua. Sono in contatto con la Protezione civile nazionale e nelle prossime ore faremo una riunione con il prefetto e le altre forze dell'ordine per fronteggiare il disastro di queste ore".

A Scordia, nel Catanese, proseguono tra mille difficoltà le ricerche della donna dispersa nel corso dell'ondata di maltempo che ha investito la zona tra domenica e lunedì.

Scuole chiuse

Scuole chiuse domani a Catania e diramata l'allerta arancione. In diversi plessi si registrano danni e sono necessarie verifiche accurate per garantire l'accesso degli alunni in sicurezza. Nel pomeriggio il sindaco aveva anche disposto la chiusura immediata di tutte le attività commerciali fino alla mezzanotte di oggi, a eccezione di farmacie, delle attività alimentari e di prima necessità. Scuole chiuse anche a Messina, fino a venerdì.