Terapia intensiva Covid (Ansa)
Terapia intensiva Covid (Ansa)

Roma, 31 ottobre 2021 - In Italia "ci sono otto milioni di persone che hanno deciso di non vaccinarsi: è quasi l'Austria. Non è razionalmente spiegabile", il professor Roberto Burioni, virologo e docente dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, è intervenuto a 'Che tempo che fa' su Rai3. 

Bollettino Covid: 4.526 nuovi casi e 26 vittime

Burioni si è lamentato: "Queste persone si espongono a gravi rischi e fanno circolare il virus", aggiungendo "siamo salvi perché i giovani si sono vaccinati molto e stiamo prendendo misure più severe rispetto ad altri Paesi". 

Covid, si rischia l'effetto Halloween. Sindaco vieta la festa

Burioni non si spiega i timori verso il siero: "Questo vaccino ha una sicurezza eguagliata da pochi altri farmaci, è stato somministrato in miliardi di dosi senza sostanzialmente problemi gravi. Il fatto che la gente sia diffidente davanti a un vaccino sicuro ed efficace, che tiene le persone fuori dalle terapie intensive, non è razionalmente spiegabile".

Zona gialla, torna l'incubo. Il Covid rialza la testa: le regioni a rischio