Potremo ritirare pranzo o cena al ristorante,

in pizzeria o in rosticceria. I locali – vale anche per i bar – restano chiusi ma sono consentiti l’asporto fino alle 22 (stop alle 18 per chi è senza cucina) e la consegna a domicilio "senza limiti di orario", chiarisce il governo. Insomma per Pasqua e Pasquetta non potremo sederci comodamente al tavolo del ristorante, ma potremo ordinare i nostri piatti preferiti e farceli consegnare a casa. O andare noi a ritirare gli ordini, rimanendo nei locali "il tempo strettamente necessario ad acquistare i prodotti".