"I miei figli hanno avuto più di qualsiasi figlio. Sono cresciuti nelle migliori scuole del mondo. Nelle Università che per cinque anni costano tra gli 800mila e i 900mila euro. Possono lavorare in tre continenti. Hanno avuto moltissimo. La loro vita poi dipenderà da quanto sapranno sfruttare quello che hanno già avuto". Così l’attore Luca Barbareschi è tornato a parlare in tv della sua decisione di non lasciare nulla in eredità ai suoi figli. Ha spiegato: "Non è una cattiveria. Lo faccio anche perché vedo molti miei coetanei che hanno preferito viziare i figli. E vedo risultati terribili. Anche se questo non è un Paese dove la meritocrazia è diventata sistemica. Devi ancora conoscere quello o quell’altro". Barbareschi ha fatto sapere: "Darò in eredità i miei averi a qualche fondazione che fa opere di bene". In passato la figlia Eleonora aveva commentato dichiarazioni simile del padre e aveva confidato: "Mi è mancata la sua presenza. Non lo faceva per cattiveria, ma perché è troppo preso da se stesso".