Sestriere, 6 febbraio 2021 - La neve rossa e anche l'aria sembra tingersi di un altro colore. Stamani Sestriere sembra essersi svegliata su Marte. Il bianco che di solito copre le montagne e le piste da sci ha lasciato il posto a una sabbia di colore arancione rossiccio proveniente dal deserto del Sahara. Dalle straordinarie foto pubblicate da Valsusaoggi si riesce facilmente a notare il particolare evento atmosferico: il sole è oscurato da una nebbia rossa e così anche le piste, coperte da una neve insolitamente arancione. 

Sui social circolano le foto della neve rossa sulle piste

In questo video, pubblicato dalla pagina The Husky Experience su Facebook, si vede il rosso della sabbia coprire la neve bianca. Nella didascalia al video si legge: "Come da previsioni è arrivata una pioggia di sabbia del Sahara che ha regalato un panorama unico a chi ha provato le nostre escursioni. Anche la neve rossa ha il suo fascino!".

Neve rossa: perché? 

Non è una novità che i venti africani riescano a trasportare la sabbia del Sahara fino in Italia, ma sicuramente non accade tutti i giorni che anche le montagne della Val di Susa e di Sestriere si tingano di rosso. Come spiegato dagli esperti, non sono solo i venti a causare il trasporto della sabbia. Ci devono essere altre condizioni: nelle zone di origine, e quindi nel Sahara, devono essere presenti condizioni atmosferiche adatte a sollevare in aria la polvere, e questo avviene grazie al sollevamento convettivo delle masse d'aria e grazie anche alla turbolenza dell'atmosfera.

Sestriere, la neve rossa sulle piste da sci

Solo con queste condizioni subentra il ruolo dei venti, che grazie alla loro spinta, riescono a trasportare in giro per il mondo la polvere e la sabbia del deserto. Se sembra curioso che anche a Sestriere sia arrivata la sabbia del Sahara si pensi che - spiegano ancora gli esperti - il colore rossiccio arancione dell'aria è stato fotografato anche in Groenlandia, ai Caraibi e in America centrale

La neve rosse sulle piste da sci del Piemonte