I cani molecolari impegnati nelle ricerche del bimbo di quasi 2 anni scomparso sui monti di

Palazzuolo sul Senio (Firenze) vengono guidati dai vestiti del piccolo, che i genitori, una coppia di italiani trasferitasi lì per fare gli apicoltori, hanno consegnato alle unità cinofile per le ricerche. Il loro olfatto deve distinguere gli odori da quelli dei boschi e degli alpeggi dove il bambino, così come il fratellino più grande, era solito, in ore diurne, intrattenersi a osservare le attività agricole che si svolgono nei pressi della casa dove vivono. Impiegato anche un elicottero dei vigili del fuoco con termoscanner per le ricerche notturne. Nel corso della giornata non è stato possibile usare il termoscanner perchè a causa delle alte temperature non sarebbe stato in grado di rilevare la presenza di persone.