Nel 2020, gli infortuni sul lavoro sono diminuiti ma sono cresciuti i casi mortali. Su entrambi i fronti, pesa la pandemia da Covid-19. Le denunce di infortunio presentate sono state 554.340, in calo del 13,6% sul 2019 anche a causa del lockdown che ha pesantemente rallentato l’attività economica. Ma le denunce di infortunio mortale sono state 1.270, in aumento del 16,6% sull’anno precedente: l’aumento dei casi mortali è legato alle infezioni da Covid 19 che hanno colpito soprattutto il personale sociosanitario.