Nella tarda serata di sabato, sono arrivati a Bihac i quattro deputati Ue italiani cui nel pomeriggio la polizia croata aveva impedito di proseguire. La vicenda è stata seguita dalla Farnesina che ha attivato le ambasciate di Zagabria e Sarajevo. "Volevamo andare a ispezionare il confine tra Croazia e Bosnia senza passarlo, ma ci è stato impedito", così gli europarlamentari Brando Benifei, Pietro Bartolo, Alessandra Moretti, Pierfrancesco Majorino che compongono la delegazione Pd in missione per visitare i campi profughi alle frontiere. "Le condizioni in cui vivono più di un migliaio di persone – hanno detto – nel campo profughi di Lipa sono disumane. Le tende sono fredde l’acqua è scarsa e i servizi igienici limitati".