Milano, 13 agosto 2019 - A Nadia Toffa, morta stamattina di cancro, in moltissimi hanno dedicato un pensiero sui social. Ma il post di Elena Santarelli è forse il più forte, è un appello accorato: "A tutti voi che in passato avete lasciato messaggi orrendi sotto le foto di Nadia, se potete chiedete perdono...", scrive la showgirl riferendosi alle molte polemiche sorte dopo il libro "Fiorire d'inverno", in cui la bionda Iena scriveva di essere riuscita a trasformare "quello che tutti considerano una sfiga, il cancro, in un dono, un'occasione, una opportunita".

Ora che Nadia non c'è più, Elena la difende, e non dimentica quelle frasi lanciate nel web come clave. La Santarelli ne sa qualcosa, di malattia: suo figlio Giacomo ha combattuto a lungo con un tumore, e ora sta bene, è da poco uscito dal tunnel. Ma la paura è stata tanta, e sono esperienze che cambiano la vita.

"Cara Nadia - scrive la Santarelli in una story su Instagram - hai avuto sempre cura di sapere di Jack. Sei sempre stata positiva, quelle volte che riuscivo a sentirti, in silenzio hai sostenuto il progetto Heal e chissà quante altre associazioni. Il mio pensiero va alla tua mamma e al tuo papà e a tutta la tua famiglia". Poi l'affondo: "A tutti voi che in passato avete lasciato messaggi orrendi sotto le foto di Nadia: se potete, chiedete perdono".

Sempre su Instagram, Elena Santarelli pubblica poi un altro post: "Dicevi che ti piaceva tanto questa foto. Non ti ho mai incontrata di persona, ho avuto la fortuna di conoscerti al tel e di sentire sempre ma dico sempre la tua voce allegra. Grazie per tutto l'affetto che hai rivolto a mio figlio Giacomo. Riposa in pace Nadia, lo meriti

FOCUS / Ecco le frasi sul cancro nel mirino dei social