14 apr 2022

Mussolini resta cittadino onorario di Carpi La revoca chiesta dal sindaco non passa

Benito Mussolini resta cittadino onorario di Carpi, città in provincia di Modena medaglia d’oro al merito civile, nonostante una delibera del sindaco del Pd Alberto Bellelli chiedesse la revoca del conferimento. Una decisione non nuova in Italia dove nel corso degli anni a fronte di tanti Comuni che hanno revocato la cittadinanza onoraria al duce molti altri, tra cui anche quello simbolo di Salò, hanno scelto di non farlo. A Carpi la discussione in consiglio comunale ha visto le minoranze uscire dall’aula (lo hanno fatto Lega, Fratelli d’Italia, Movimento Cinque Stelle e Carpi Futura) e a 98 anni dall’onorificenza concessa a Mussolini i 16 voti favorevoli alla delibera di Bellelli non sono stati sufficienti a far passare la proposta del primo cittadino. Bastava un voto in più. Le minoranze hanno accusato il sindaco carpigiano di aver presentato l’atto in modo strumentale, a ridosso della festa della Liberazione e hanno anche sottolineato che non è attraverso la revoca della cittadinanza che si deve ribadire la posizione anti-fascista della città di Carpi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?