1 Pisa

Lo scorso luglio oltre 6mila giovani provenienti anche dall’estero si sono radunati nel Pisano nelle campagne di Santa Maria a Monte, accampandosi nel bosco delle Cerbaie, una vasta area che lambisce Pisa e le province di Firenze e Lucca. La festa ha scatenato le proteste sui social dei residenti vicini alla zona del rave.

2 Brescia

Oltre 600 ragazzi di diverse province del Nord Italia hanno partecipato lo scorso giugno a un rave party abusivo nei boschi tra Serle e San Gallo di Botticino. Pochi giorni dopo la Polizia ha denunciato due giovani di origine francese, di 20 e 26 anni, sorpresi a organizzare un altro raduno illegale in zona.

3 Cremona

Ancora a luglio 2021, più di 500 giovani hanno preso parte a un rave abusivo radunandosi in un’area verde lungo il lato destro dell’Oglio,

tra Soncino e Genivolta.