19 feb 2022

Multe ai non vaccinati "Nessun ritardo"

"È destituita di ogni fondamento l’affermazione che il Garante per la protezione dei dati personali abbia rallentato o bloccato l’attuazione della norma che individua le sanzioni per i cittadini e i lavoratori ultra 50enni sottoposti all’obbligo di vaccinazione Covid". Lo precisa l’Autorità spiegando che "la norma che dà attuazione alle disposizioni in tema di certificazioni verdi e di obblighi vaccinali per cittadini ultracinquantenni – nonché per il personale delle università e delle istituzioni di alta formazione – è entrata in vigore il 1° febbraio, ma il ministero della Salute ha inviato al Garante la richiesta di parere solo il 15 febbraio. Il Garante ha rilasciato il parere positivo dopo soli due giorni" assicurando che "tutti i controlli avvengano nel pieno rispetto della normativa sulla privacy".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?