Gli avvocati di Alessandro Profumo hanno depositato l’appello contro la condanna del manager nel processo sulla passata gestione di Banca Mps, di cui Profumo era presidente. Per la difesa le motivazioni della sentenza di primo grado sarebbero articolate su omissioni di documenti delle Autorità Vigilanti e deposizioni dei loro funzionari, oltre a numerosi errori nella lettura dei bilanci. Profumo e l’ex ad Alessandro Viola sono stati condannati a sei anni più una multa di 2,5 milioni di euro.