Operaio morto lavorando agli impianti del ghiacciaio Presena (Ansa)
Operaio morto lavorando agli impianti del ghiacciaio Presena (Ansa)

Trento, 14 settembre 2021 - Ennesimo incidente mortale sul lavoro. Stavolta teatro della tragedia è il  ghiacciaio della Presena in Trentino e la vittima è finita nell'ingranaggio di una cabinovia: l'operaio di 58 anni, residente in Val di Sole, stava compiendo lavori di manutenzione a un impianto di risalita. Secondo una prima ricostruzione ha perso la vita rimanendo schiacciato dal macchinario. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e due elicotteri. Vano l'intervento dei soccorritori: l'uomo, trasportato con l'elicottero del '118' all'ospedale S.Chiara di Trento, è deceduto in seguito ai gravi traumi riportati.

Secondo i carabinieri, che stanno indagando,  l'uomo - che lavorava per l'Azienda Carosello Tonale Spa - stava effettuando dei lavori di manutenzione sul tetto della stazione d'arrivo della cabinovia Paradiso-Presena a quota 2.500 metri quando, per cause da accertare, è rimasto schiacciato dall'ingranaggio dell'impianto. L'allarme è stato lanciato dai colleghi inorriditi, ma per l'uomo purtroppo non c'è stato nulla da fare e i soccorritori non hanno potuto fare altro che accertare il decesso.
Un'istruttoria è stata aperta dall'Unità operativa prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (Uopsal) di Trento.