16 gen 2022

Morto il clochard dei piccioni Storia d’amore e solitudine

PARIGI È morto come muoiono i piccioni. Martedì scorso si è messo in un angolo, al riparo dagli sguardi, è ha aspettato che arrivasse la sua ora. Spigoloso, curvo, malandato. Per tutti, dalle parti del Beaubourg, dove stava parcheggiato il suo furgoncino bianco, Giuseppe Belvedere era Monsieur Pigeon, il clochard italiano amico degli uccelli. Venerato dagli animalisti e dai romantici, detestato dai parigini schizzinosi che lo accusavano di contribuire alla trasandatezza della città, a 76 anni si portava sulle spalle millenni di solitudine e briciole per le creature che sfamava con ostinazione. Era diventato la statua semovente ricoperta di piume che tutti si aspettavano di incrociare per una foto indimenticabile dalle parti del Marais, altro che Giovanna d’Arco a cavallo. Commercialista finito in rovina, sfrattato, marito e padre di due figli persi negli anni, con gli uomini non parlava più. Non si fidava. Come un Nietzsche da marciapiedi metteva a bilancio le delusioni ricevute dai suoi simili e l’attaccamento delle bestie, per quanto interessato. La sua scelta era definitiva: "Possano guidarmi i mei animali". Era convinto che il mondo avesse perso la sua anima. E si era rifugiato dentro una favola metropolitana per dedicarsi a quelli che continuava a considerare messaggeri di un altrove vivibile, non gli odiatissimi pennuti poco tollerati dai cittadini e dall’amministrazione. Il regista Antonio Prata gli ha dedicato un documentario. Nei giorni degli attentati al Bataclan si è innamorato di qualche scatto in bianco e nero dove il partigiano dell’umanità perduta, ruvido e sdentato, alzava le braccia sulle rovine per guidare le sue truppe verso la salvezza. Un uomo completamente ricoperto di piccioni – ricorda – dove la cura per gli animali rivelava il suo essere stato padre e marito e anche un po’ artista, se è vero che ogni artista ha un’ossessione. Nel gesto antico ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?