È morto ieri sera nella sua casa di Pontremoli (Massa Carrara), l’onorevole Enrico Ferri (nella foto). Aveva 78 anni, era malato da tempo. Magistrato e politico, fu esponente del Psdi (di cui fu segretario nazionale), di Forza Italia e dell’Udeur. Divenne molto popolare da ministro dei Lavori pubblici nell’estate 1988 per la misura del limite di velocità in autostrada che lui fissò a 110 chilometri all’ora suscitando molto dibattito tra l’opinione pubblica.

Enrico Ferri fu anche europarlamentare dal 1989 al 2004 e più volte eletto sindaco a Pontremoli dal 1990 al 2004. Era il padre dell’ex sottosegretario Cosimo Maria Ferri.

La misura per cui è diventato noto all’opinione pubblica risale al 1988, quando da ministro dei Lavori pubblici nel governo De Mita dispose la riduzione del limite di velocità in autostrada a 110 chilometri all’ora. Il provvedimento durò solo un anno, ma ridusse sensibilmente il numero degli incidenti mortali.