Era il più anziano esemplare al mondo a vivere in un parco zoologico e la propria sottospecie, quella dei rinoceronti bianchi meridionali, è l’unica a sopravvivere ancora in natura. Toby, esemplare che viveva nel Parco Natura Viva di Bussolengo, a Verona, non ce l’ha fatta ad affrontare le soglie dell’inverno e, a 54 anni, è stato accompagnato nell’ultimo viaggio dagli operatori che tutti i giorni se ne prendevano cura, da medici veterinari ed etologi e dal ceo del Parco Cesare Avesani Zaborra.

"Sapevamo che sarebbe accaduto prima o poi – spiega Avesani Zaborra – ma salutare l’ultima ora del ‘gigante buono’ che ha costruito con noi la storia dell’ultimo mezzo secolo, resta profondamente triste". Tuttavia, l’apporto di Toby alla salvaguardia della biodiversità non terminerà con la morte: dopo l’autopsia già svolta dall’Università di Padova, vivrà la sua seconda vita al Museo delle Scienze di Trento (Muse) perché possa continuare a dare un volto e una forma alle migliaia di rinoceronti che vengono massacrati ogni anno.