Compie 60 anni il ‘Gronchi rosa’ (nella foto) il francobollo della Repubblica italiana più ricercato dai collezionisti. Emesso il 3 aprile del 1961 in occasione del viaggio del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi in Perù e oggi sempre più raro, ha una storia affascinante che ha reso il suo valore, per un errore, enorme. Tanto da valere "fino ad alcune decine di migliaia di euro" e essere "ricercatissimo anche in tempi di pandemia", momento fortunato per il business del collezionismo in cui "il giro d’affari è aumentato considerevolmente". Giancarlo Martignone, direttore della filatelia di Bolaffi, storica casa d’aste specializzata in beni rifugio e da collezione, racconta: "La sua prima fortuna? Essere emesso il giorno di Pasquetta. E ritirato il giorno dopo: il grafico che lo aveva disegnato per tracciare i confini del Perù utilizzò infatti un vecchio Atlante che non teneva conto della recente annessione del triangolo amazzonico.Furono quindi pochi i collezionisti ad andare alle poste per acquistare il francobollo prima dell’ordine di ritiro dal mercato" .