Missione compiuta per la Crew Dragon 2: dopo una giornata di volo, la navetta della SpaceX si è agganciata alla Stazione Spaziale Internazionale e i due equipaggi di sono riuniti, in quella che l’astronauta giapponese Akihiko Hoshide, appena arrivato a bordo, non ha esitato a definire "una mischia" di 11 persone nella quale sono rappresentate 4 nazionalità. Sulla stazione orbitale si trovano sei americani, due giapponesi, due russi e il francese Thomas Pesquet, primo astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) a volare su un veicolo di un’azienda privata. Col suo arrivo è pronto a cominciare la sua missione, Alpha. Lanciata il 23 aprile dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral con un razzo Falcon 9 della SpaceX, la Crew 2 ha affrontato la seconda missione gestita dall’azienda di Elon Musk per la Nasa: un risultato che consolida la capacità degli Usa di trasportare astronauti alla Stazione Spaziale. Il viaggio è stato tranquillo e, dopo 8 ore di sonno, gli astronauti della Crew 2 hanno cominciato a lavorare alla manovra per agganciare la navetta al modulo Harmony della Stazione Spaziale.