Scarcerate le tre ospiti della Comunità fermate per l’omicidio in Perù della missionaria laica Nadia De Munari. Resta in cella solo il ragazzo 24enne che avrebbe confessato il delitto. L’arma non sarebbe stata un machete, ma un martello che il giovane aveva con sè. De Munari è morta il 24 aprile in seguito alle ferite riportate nell’aggressione della notte tra il 20 e il 21 aprile. Vicenda resa ancor più sconvolgente dalla futilità dei motivi che l’avrebbero causata: il furto di alcuni cellulari.