Il regista Steven Spielberg (foto sotto) ha ottenuto un’ordinanza restrittiva temporanea contro una donna che avrebbe minacciato più volte di ucciderlo. Negli atti presentati dal regista in tribunale e resi noti dal sito di gossip Tmzpia, si dice anche che la polizia avrebbe saputo dell’intenzione della donna di acquistare una pistola con l’intento di ucciderlo e che in precedenza era già stata arrestata per molestie, minacce e stalking. L’ordinanza, emessa lunedì scorso, ordina alla 48enne Sarah Abrams Char di rimanere ad almeno cento metri dal regista, da sua moglie e da sua figlia. "Anche se non sono stato ferito fisicamente, ho sofferto di un notevole disagio emotivo e sono estremamente preoccupato che Char dia seguito alle sue minacce violente, comprese le minacce di morte", afferma Spielberg nella denuncia che ha portato all’ordinanza. Il regista si è detto inoltre preoccupato anche per chi lavora nella sua casa di produzione Amblin Partners. Per il 18 dicembre è prevista un’udienza sull’opportunità di estendere l’ordine restrittivo