La clamidia minaccia i koala in Australia: la malattia sessualmente trasmissibile ha già colpito oltre l’80% della popolazione di questi animali in una zona rurale nell’est del Paese e si sta diffondendo rapidamente su tutto il territorio nazionale, tanto da spingere gli esperti a parlare già di possibili "estinzioni localizzate". Per i koala una epidemia incontrollata di clamidia può causare cecità e cisti che possono portare a sterilità o morte. Gli scienziati stanno sperimentando dei vaccini.