Miracle, Miracolo, il bambino nato sabato 26 maggio a bordo della Aquarius (Dire)
Miracle, Miracolo, il bambino nato sabato 26 maggio a bordo della Aquarius (Dire)

Catania, 27 maggio 2018 - L'emergenza migranti torna a preoccupare, con numeri che non si registravano più da mesi. In 48 ore sulle nostre coste si contano quasi 1500 arrivi. Su una delle imbarcazioni si è compiuto anche il miracolo: ieri è nato un bimbo di 2,8 chili. Al piccolo è stato dato il nome di Miracle. La nave su cui è nato, la Aquarius di Sos Mediterranee con a bordo 69 migranti, è arrivata stamattina a Catania. 

Il bimbo, fa sapere l'ong sui social, sta bene e così anche la mamma. Il piccolo Miracle è nato in acque internazionali alle 15.45 da una donna soccorsa il 24 maggio da una nave della marina militare italiana e in seguito trasferita a bordo dell'Aquarius. "Per essere il primo parto della donna, è avvenuto molto rapidamente. Le doglie sono iniziate al mattino presto, ma dopo poche ore di travaglio è nato il bambino. Stanno entrambi molto bene", dice Amoin Soulemane, ostetrica di MSF che ha assistito il parto. La neomamma ha raccontato all'equipe di Medici Senza Frontiere di aver trascorso un anno in Libia, di essere stata tenuta prigioniera, picchiata, di aver ricevuto pochissimo da mangiare e di aver subito estorsioni per ottenere soldi per il rilascio. Ha detto di essere fuggita con il suo compagno e centinaia di altre persone all'inizio di quest'anno e da allora di essersi nascosta in casa di un amico in Libia, prima di affrontare giovedì scorso la pericolosa traversata del Mediterraneo.

Ma nel mare continuano a compiersi anche tragedie. Al porto di Augusta è arrivata la nave Dattilo della Guardia costiera con a bordo 721 migranti, tra cui una salma. La guardia di finanza di Bari ha intercettato in Salento un veliero con a bordo 60 migranti, tra cui sette donne di cui due incinta e undici bambini. I 2 scafisti, di nazionalità moldava, sono stati arrestati. Di nazionalità curda, pakistana e indiana, i migranti viaggiavano al largo di Santa Maria di Leuca (Lecce), a 11 miglia dalla costa. L'imbarcazione è stata condotta nel porto di Gallipoli per essere posta sotto sequestro. Due minori non accompagnati sono stati portati in case famiglia della zona, mentre gli altri passeggeri hanno trovato rifugio nel centro d'accoglienza 'Don Tonino Bello' di Otranto.

Arriveranno infine domani al molo Quattro Venti al porto di Palermo circa 600 migranti a bordo della nave militare Spagnola Numancia. Uomini, donne e bambini sono stati salvati nel canale di Sicilia e saranno accolti dalla task force della prefettura di Palermo.