Un soccorso di migranti da parte della Ocean Viking (Ansa)
Un soccorso di migranti da parte della Ocean Viking (Ansa)

Roma, 12 agosto 2019 - Si susseguono gli appelli in favore delle Ong che salvano migranti, mentre non si trovano soluzioni europee per la gestione degli sbarchi. Così dopo Richard Gere e Antonio Banderas, un altro divo del cinema prende posizione a favore di Open Arms: Javier Bardem, che chiede aiuto al presidente del governo spagnolo Pedro Sanchez.

Intanto, oggi, un altro centinaio di persone sono state salvate al largo della Libia dalla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere battente bandiera norvegese. Si tratta del quarto intervento negli ultimi giorni e ora a bordo della'imbarcazione ci sono 356 persone, di cui 103 minori (alcuni dei quali di 5-6 anni mentre il più piccolo ha un anno). "Subito dopo aver distribuito i giubbotti salvagente ai migranti uno dei tubolari del gommone è esploso e diverse persone sono finite in acqua. Tutti e 105 i migranti che erano a bordo sono ora al sicuro", dicono le Ong. Nei giorni scorsi il Viminale ha notificato alla nave il divieto di ingresso, transito e sosta in acque italiane, ma le condizioni a bordo non sono delle migliori.

image

Una situazione analoga identica a quella dei 151 a bordo di Open Arms, la nave della ong catalana che da 11 giorni naviga al largo di Lampedusa. In nove tra ieri e oggi sono stati sbarcati: un ventenne con sospetta tbc è stato portato a Lampedusa mentre altre due donne, con gli accompagnatori per un totale di otto persone, sono state trasferite a Malta. Ma tutti gli altri restano a bordo senza una soluzione all'orizzonte. ''Più di 350 immigrati a bordo di una nave norvegese di una Ong francese e quasi 160 a bordo di una nave spagnola di una Ong spagnola: ribadiamo l'assoluto divieto di ingresso di queste due navi straniere nelle acque italiane. Si aprano i porti di Francia, Spagna o Norvegia'', ha commentato ancora il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Il Viminale, però, nulla può contro i migranti che arrivano autonomamente nonostante i divieti: 55 sono sbarcati a Crotone con una barca a vela, 14 sono arrivati su una barchetta a Lampedusa, un'altra ventina sulla spiaggia di Sciacca.

L'EUROPA - Intanto la Commissione Ue fa sapere di aver "contattato gli Stati per chiedere di mostrare solidarietà", perché "deve essere trovata una soluzione per tutti quelli a bordo" sia della Open Arms che della Ocean Viking. La richiesta formale di coordinamento degli Stati quindi non c'è ancora, ma Bruxelles ha avviato dei colloqui informali tra i governi per capire che tipo di disponibilità c'è e su quale tipo di soluzione. Una consultazione che "continuerà nei limiti del nostro mandato", precisa un portavoce. La Commissione sta inoltre lavorando alla risposta alla lettera del presidente del Parlamento Ue David Sassoli a Juncker, e dovrebbe arrivare in settimana.