Migranti, la Open Arms recupera 158 persone in mare (Ansa)
Migranti, la Open Arms recupera 158 persone in mare (Ansa)

Roma, 28 gennaio 2020 - Nell'ultimo fine settimana i migranti partiti dalla Libia in guerra si sono moltiplicati e i soccorsi sono stati ben 8, sei 'firmati' da navi umanitarie e due da Malta, con una decisa impennata degli sos raccolti e smistati da Alarm Phone. La nave Ocean Viking - la situazione fino ad ora più critica - ha salvato nella notte 102 persone a 80 chilometri dalla Libia e 82 in acque Sar maltesi. E ora sono 403 le persone soccorse nelle utlime 72 ore che si trovano a bordo della nave di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere e che hanno ora un porto sicuro. I 407 migranti sbarcheranno a Taranto. Medici Senza Frontiere su Twitter ha sottolineato che l'annuncio dell'assegnazione del porto sicuro è già stato dato alle persone a bordo. "Costretti a rischiare la vita - scrive Msf - i 216 uomini, 38 donne e 149 bambini raggiungeranno presto la sicurezza".

E così ora sono 235 le persone a bordo di altre due navi di Ong in attesa di un porto sicuro e con la poco rassicurante prospettiva di un peggioramento delle condizioni meteo.

Open Arms ha recuperato 158 persone in mare, in due distinti salvataggi avvenuti in meno di 12 ore. Nella serata di ieri sono state salvate 56 persone in acque internazionali, e questa mattina altre 102 su un gommone in difficoltà davanti alle coste libiche. 

In 77 sono da giorni sulla Alan Kurdi. La speranza dei soccorritori è che possa essere tempestivamente attivato il preaccordo di Malta e che più Paesi accettino volontariamente di accogliere una quota dei richiedenti asilo. 

"Ora denuncio io per sequestro di persona Conte e Lamorgese - ha tuonato Salvini in diretta Facebook - A Taranto sbarcheranno 400 migranti a bordo di una nave delle Ong. Con i problemi di lavoro, inquinamento, agricoltura, l'unico modo che ha questo governo per ricordare la Puglia è far sbarcare migliaia di migranti. E ci hanno messo 4 giorni per concedere un porto sicuro, e allora denuncio per sequestro di persona il presidente del Consiglio e il ministro dell'Interno. È sequestro di persona solo quando sono coinvolto io? E allora ci vediamo in tribunale".

Mare Jonio

Oggi, intanto, la procura di Agrigento ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta sul caso della Mare Jonio, nave della Ong Mediterranea Saving Humans, sbarcata lo scorso aprile a Lampedusa dopo avere soccorso dei migranti in difficoltà. Nell'indagine sono indagati il capo missione Luca Casarini e il comandante Pietro Marrone che si rifiutò di spegnere i motori. Adesso spetterà al gip decidere se archiviare o meno le indagini per le accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e avere disobbedito all'ordine di nave militare.