Neve sul Vesuvio (Ansa)
Neve sul Vesuvio (Ansa)

Napoli, 22 febbraio 2019 - Napoli si prepara alla bufera. Le previsioni meteo sono chiare: per domani è attesa un'ondata di maltempo che colpirà anche la Campania, con raffiche di vento, mareggiate, neve fino a quote basse e gelate oltre i 200 metri. Dopo l'avviso di criticità emesso dalla protezione civile e valido dalla mezzanotte di stasera, l'amministrazione di Napoli, memore degli eventi dello scorso 29 ottobre, ha deciso la chiusura di tutte le scuole del Comune, pubbliche e private di ogni ordine e grado, compresi gli asili. Saranno off limits anche i parchi pubblici e i cimiteri

Maltempo, incidente tra due navi nel porto di Ischia

LA SITUAZIONE - Tutto il Meridione sta per essere colpito da un nucleo di aria fredda in arrivo dalla Russia attraverso i Balcani, responsabile di un peggioramento delle condizioni del tempo. Alle precipitazioni si accompagnerà un deciso calo delle temperature (fino a 10 gradi centigradi), con neve a quote di collina ma anche localmente in pianura e il rischio di gelate.

ALLERTA IN CAMPANIA - La protezione civile della Regione Campania prevede "venti forti o localmente molto forti nord-orientali, con possibili raffiche" oltre a "precipitazioni locali, prevalentemente nevose oltre i 200 metri e localmente anche a quote inferiori, con apporto al suolo da debole a localmente moderato. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate. Gelate oltre i 200-300m, soprattutto sul settore interno della zona". Tra le città a rischio neve c'è Avellino. 

POI PRIMAVERA - In mancanza di ulteriori avvisi, a Napoli domenica tornerà tutto alla normalità. L'ondata artica dovrebbe infatti essere solo una parentesi prima del ritorno di una nuova fase mite. "L'irruzione gelida, per quanto intensa - segnala Edoardo Ferrara di 3bMeteo.com - sarà solo una toccata e fuga. La prossima settimana infatti l'anticiclone riporterà stabilità ovunque chiudendo nuovamente i rubinetti del freddo", con temperature ben sopra la media: un altro anticipo di primavera.