Roma, 12 aprile 2020 - La Pasqua 2020, lo sappiamo, sarà diversa dalle altre. Tutti costretti a stare a casa per contrastare l’emergenza Coronavirus, avremo comunque l’opportunità di seguire le celebrazioni della Resurrezione di Cristo in diretta tv e streaming su RaiPlay. Ecco dunque la programmazione tv di domenica: su quali canali e a che ora vedere i principali eventi della Pasqua 2020, fino alla messa celebrata da Papa Francesco in Vaticano. Tutti gli eventi trasmessi dalla Rai saranno visibili anche in streaming sulla piattaforma Rai Play.

La messa in diretta tv

Ieri, la Veglia Pasquale 2020

Ieri sera Papa Francesco dall'Altare della Cattedra, in una Basilica di San Pietro deserta, ha presieduto la solenne Veglia Pasquale. La liturgia in cui si annuncia la Resurrezione di Cristo è considerata la più solenne dell'anno, ma come tutte le altre di questa Settimana Santa ha luogo senza la partecipazione di fedeli, per le disposizioni anti-contagio da Coronavirus. Anche il suo svolgimento è stato modificato: il rito della Benedizione del fuoco si è svolto ai piedi dell'Altare della Confessione. La processione iniziale è partita dall'Altare della Confessione per andare a quello della Cattedra, passando dal lato dell'"Altare di San Giuseppe". E' stata omessa la preparazione del Cero pasquale, così come l'accensione dei lumini ai presenti. Al canto del Gloria, si è tenuta la progressiva accensione della Basilica, fino all'illuminazione completa. Nel corso della cerimonia, infine, non hanno avuto luogo i battesimi, restando la sola Rinnovazione delle promesse battesimali. 

Papa Francesco: "Oggi è "il giorno del grande silenzio", "l'ora più buia". Il Pontefice esorta: "Non cediamo alla rassegnazione, non mettiamo una pietra sopra la speranza. Possiamo e dobbiamo sperare, perchè Dio è fedele. Non ci ha lasciati soli, ci ha visitati: è venuto in ogni nostra situazione, nel dolore, nell'angoscia, nella morte".

In una San Pietro ancora una volta deserta il Papa traccia un parallelo tra lo stato d'animo dell'umanità di oggi e quello delle donne alla vigilia della Resurrezione. "Possiamo specchiarci nei sentimenti delle donne in quel giorno", dice, "Come noi, avevano negli occhi il dramma della sofferenza, di una tragedia inattesa accaduta troppo in fretta. Avevano visto la morte e avevano la morte nel cuore. Al dolore si accompagnava la paura: avrebbero fatto anche loro la stessa fine del Maestro? E poi i timori per il futuro, tutto da ricostruire. La memoria ferita, la speranza soffocata. Per loro era l'ora più buia, come per noi".

Quindi preparare il giorno che cambia la storia, come fecero le donne seguaci di Cristo: molti lo hanno già fatto, in questi giorni bui di coronavirus. Papa Francesco spiega, quelle donne "non si lasciano paralizzare. Non cedono alle forze oscure del lamento e del rimpianto, non si rinchiudono nel pessimismo, non fuggono dalla realtà". E continua "Queste donne, senza saperlo, preparavano nel buio di quel sabato l'alba del primo giorno della settimana, il giorno che avrebbe cambiato la storia", aggiungendo, "Quante persone, nei giorni tristi che viviamo, hanno fatto e fanno come quelle donne, seminando germogli di speranza. Con piccoli gesti di cura, di affetto, di preghiera".

Il Potefice ha invitato i fedeli a non arrendersi, a sperare a non cedere alla rassegnazione, a sperare perchè Dio non ci ha lasciati soli. "Abbiamo bisogno di riprendere il cammino, ricordandoci che nasciamo e rinasciamo da una chiamata gratuita d'amore. Questo è il punto da cui ripartire sempre, soprattutto nelle crisi, nei tempi di prova", ha continuato Bergoglio.

"Portiamo il canto della vita! Mettiamo a tacere le grida di morte, basta guerre! Si fermino la produzione e il commercio delle armi, perchè di pane e non di fucili abbiamo bisogno. Cessino gli aborti, che uccidono la vita innocente. Si aprano i cuori di chi ha, per riempire le mani vuote di chi è privo del necessario", ha chiesto Papa Francesco nel corso della veglia pasquale.

Oggi, domenica 12 aprile: dove vedere la Messa di Pasqua 2020

Domenica 12 aprile il primo appuntamento sarà con ‘Sulla Via di Damasco’, su Rai2 alle 9. La puntata, dall’evocativo titolo ‘Non abbiate paura’, vedrà Eva Crosetta condividere la riflessione intorno a questa Pasqua inedita con don Davide Banzato. Alle 10:50 su Rai1 avrà inizio la Santa Messa per una Pasqua di Resurrezione celebrata da Papa Francesco in una basilica di San Pietro, ancora vuota. A seguirla dallo studio di ‘A Sua Immagine’ con Lorenza Bianchetti ci saranno il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e Don Luigi Verdi, fondatore della Fraternità di Romena.

Radio

Su Rai Radio1 la Santa Messa andrà in onda, sempre in diretta, all’interno del programma ‘La Finestra su San Pietro’ (dalle 10:55 alle 11:50). Alle 11:55, sempre su Rai Radio1, andrà in onda la Benedizione Urbi et Orbi impartita da Papa Francesco.

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19