Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 apr 2022

Veglia e Messa di Pasqua 2022 in tv: dove vederle. A che ora la benedizione del Papa

Papa Francesco in San Pietro sabato sera e domenica mattina: gli appuntamenti religiosi del weekend, compresa la benedizione urbi et orbi. Tutto quello che c'è da sapere

16 apr 2022
featured image
Papa Francesco (AFPN)
featured image
Papa Francesco (AFPN)

Roma, 16 aprile 2022 - Tornano la Veglia Pasquale e la messa di Pasqua 2022 in Vaticano. E finalmente si svolgeranno in (quasi) totale libertà. La Via Crucis è tornata al Colosseo, e dopo una lunga sosta di due anni, lunedì si terrà anche il primo incontro di Papa Francesco con i giovani italiani in Piazza San Pietro. Ecco gli appuntamenti e gli orari tv del fine settimana. 

Sommario

Il Triduo Pasquale

Con il Giovedì Santo (14 aprile) ha avuto inizio il Triduo Pasquale, il periodo centrale dell'Anno liturgico della Chiesa cattolica. Il primo appuntamento del Triduo (costituito da tre celebrazioni organizzate come un'unica liturgia) è la Messa in Coena Domini, svolta appunto nelle ore serali di Giovedì Santo. Durante la messa  si compie il rito della lavanda dei piedi; quest'anno Papa Francesco si è recato nel carcere di Civitavecchia per ripetere il gesto di Gesù a dodici detenuti. La liturgia è continuata il pomeriggio del giorno seguente, Venerdì Santo, con la Celebrazione della Passione del Signore nella Basilica di San Pietro. La sera, dopo due anni, la Via Crucis è tornata al Colosseo: nel 2020 e nel 2021 si tenne sul sagrato della Basilica Vaticana, nella presenza di un numero molto limitato di fedeli.

Approfondisci:

Pasqua ortodossa 2022, perché ha una data diversa da quella cattolica. Riti e tradizioni

Veglia Pasquale

Oggi, Sabato Santo, l'evento principale della giornata è senza dubbio la Veglia pasquale, ultima celebrazione del Triduo. Papa Francesco sarà presente ma non la presiederà, limitandosi solo a leggere l'omelia (il Pontefice accusa ancora problemi al ginocchio). La madre di tutte le Veglie, come la chiamava Sant'Agostino, verrà celebrata sempre nella Basilica di San Pietro a partire dalle 19.30: per tradizione antica non si può cominciare prima che calino le tenebre. Il Rito ha inizio nell'atrio della basilica di San Pietro con la benedizione del fuoco e la preparazione del cero pasquale. A seguire la liturgia della Parola e la liturgia battesimale, nel corso della quale saranno amministrati i sacramenti dell'iniziazione cristiana a sette neofiti provenienti dall'Italia, dagli Stati Uniti d'America, dall'Albania e da Cuba. La Veglia rappresenta il cammino del popolo di Dio fino al suo compimento, la resurrezione del Salvatore. Quest'anno verranno amministrati anche battesimi e cresime ad alcuni adulti. 

Messa di Pasqua e benedizione urbi et orbi

Domenica mattina alle ore 10 la Messa del giorno di Pasqua sarà ospitata da una Piazza San Pietro fiorita, decorata da fioristi olandesi per l'occasione speciale. Al termine della Messa (presumibilmente intorno alle 12)  il Papa darà la benedizione Urbi et Orbi dalla Loggia centrale della Basilica. La locuzione latina Urbi et Orbi è tradotto letteralmente come 'a Roma e al mondo'. E' la forma più solenne di benedizione apostolica nella Chiesa cattolica: la impartisce il papa in circostanze eccezionali, come la prima volta subito dopo la propria elezione, nei giorni di Natale e, appunto, a Pasqua. E' annessa all'indulgenza plenaria, grazie alla quale i fedeli, sia quelli presenti in Piazza San Pietro che coloro che seguono il rito tramite i vari mezzi di comunicazione, vengono liberati da tutte le pene dovute ai peccati. 

Prima di impartire la benedizione il Papa leggerà il suo Messaggio dall'Altare della Cattedra nella Basilica di San Pietro. L'anno scorso il pontefice ha toccato diversi temi, tra cui i vaccini, le guerre, l'immigrazione e le limitazioni alla libertà di culto e di religione nel mondo. E' probabile che il tema della guerra non mancherà nemmeno quest'anno. Durante i mesi del conflitto russo-ucraino Papa Francesco ha commentato spesso gli eventi, condannando fermamente le atrocità. Negli ultimi giorni ha invocato una 'tregua pasquale'. "L'aggressione armata di questi giorni, come ogni guerra, rappresenta un oltraggio a Dio, un tradimento blasfemo del Signore della Pasqua", lo ha affermato il papa nell'udienza generale il 13 aprile. 

Lunedì dell'Angelo

Lunedì dell'Angelo, 18 aprile, alle ore 12 Francesco reciterà il Regina Caeli, poi incontrerà i giovani del Pellegrinaggio degli adolescenti in Piazza San Pietro. Ci saranno gruppi parrocchiali, associativi e dei movimenti, guidati dai loro Vescovi e accompagnati da educatori, sacerdoti, religiose e religiosi. Sono oltre 50mila gli iscritti: per accedere è necessario iscriversi ed essere in possesso del biglietto (gratuito). I partecipanti inizieranno ad arrivare in piazza dalle 14.30, poi alle 17.30 accoglieranno il Papa che offrirà alcuni spunti di riflessione. L'incontro si concluderà alle 19.30 con la Professione di fede. "Con il pellegrinaggio degli adolescenti a Roma e il loro incontro con il Papa, desideriamo incoraggiare e dare segni di speranza a chi si spende per la crescita dei ragazzi e a chi guarda alla comunità cristiana come custode di un futuro di vita che nasce dalla fede in Gesù risorto", afferma don Michele Falabretti, responsabile del Servizio Nazionale per la pastorale giovanile della CEI.

Orari tv

La programmazione delle celebrazioni di Pasqua: tutti gli eventi saranno trasmessi in diretta su TV2000 
16 aprile, Sabato Santo

  • 19.30 Veglia pasquale

17 aprile, Domenica di Pasqua

  • 10.00 Messa del giorno di Pasqua - collegamento dalle 9.50 anche su Rai Uno
  • 12.00 Benedizione Urbi et Orbi

18 aprile, Lunedì dell'Angelo

  • 12.00 Regina Caeli
  • 17.30 Pellegrinaggio degli adolescenti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?