Il centrocampista Luca Ricciardi
Il centrocampista Luca Ricciardi

Pisa, venerdi 9 gennaio 2015 - E' Luca Ricciardi del Latina il rinforzo atteso per il centrocampo del Pisa. Nella giornata di ieri, infatti, il direttore sportivo Tomei ha chiuso con la società pontina la trattativa per il passaggio all’ombra della Torre del 26enne mediano brevilineo e dal buon dinamismo, capace di giostrare anche da interno sinistro. Che in terra laziale, nelle ultime stagioni, ha trovato pochissimo spazio: solo due gettoni in questa stagione e cinque in quella precedente in cadetteria, mentre in Lega Pro, nella anno della promozione B ai danni proprio del Pisa battuto nella finale play-off, ne raccolse quattordici.

L'ufficializzazione è arrivata in tempo per consentire al centrocampista di salire sul pullman della squadra diretto a Teramo. E per Braglia si tratta di un’opzione in più per arricchire un centrocampo al momento con tanta qualità ma un po’ corto numericamente dato che può contare su soli quattro elementi (Morrone, Mandorlini, Iori e Misuraca) per tre maglie e che in Abruzzo dovrà fare a meno del suo capitano, appiedato dal giudice sportivo. La decisione, però, non prelude alla partenza di nessuno degli elementi che attualmente compongono il reparto. In giornata, infatti, era circolata la voce di un interessamento di Salernitana e Cremonese per Morrone, ma il «diesse» Tomei ha escluso la volontà del club nerazzurro di privarsi del capitano: «Non prevediamo la partenza di nessuno dei nostri centrocampisti e ancor meno di Morrone, un giocatore per noi molto importante e su cui facciamo grandissimo affidamento». Nei giorni scorsi, invece, si è parlato a lungo di un interessamento per Misuraca da parte di Crotone e Avellino. In questo caso, però, a sgombrare il campo dalle «chiacchiere di mercato» ha provveduto la stessa mezzala nerazzurra: «A Pisa mi trovo benissimo e, quindi, proprio non ascolto le tante voci che circolano in questo periodo dell’anno – ha detto ai microfoni di Pisachannel -: fino a giugno di certo non mi muovo perché voglio vincere il campionato con questa maglia».

Sicuramente in uscita, invece, c’è Giovinco. Il prolungamento di un altro di contratto a patto che il giocatore accetti il trasferimento in prestito ad una delle tante squadre che hanno bussato alla sua porta (soprattutto la Pistoiese, ma anche Lucchese, Prato e Savona). Il giocatore e il suo agente, però, non hanno ancora risposto.