Il divorzio annunciato nei giorni scorsi da Bill e Melinda Gates era in incubazione da tempo. La moglie del fondatore di Microsoft cominciò a consultare avvocati divorzisti circa due anni fa, nell’ottobre 2019, quando divennero pubblici i ripetuti incontri di suo marito con Jeffrey Epstein (nella foto un incontro del 2011), dopo l’arresto del controverso finanziere per traffico sessuale di minorenni. Lo scrive il Wall Street Journal. Inoltre il Daily Beast aveva già scritto che Melinda – impegnata nel promuovere i diritti delle donne – si adirò dopo che nel 2013, insieme al marito, incontrò Epstein nella sua residenza a Manhattan, dicendo a Bill che non era a suo agio e confidando agli amici che non voleva avere nulla a che fare con il tycoon, già chiacchierato per le accuse di aver sfruttato sessualmente minorenni. Ma il coniuge continuò a frequentarlo, anche se ha sempre sostenuto di averlo fatto nell’ambito della sua attività filantropica, escludendo di aver partecipato ad incontri equivoci o a sfondo sessuale organizzati dal magnate.