Matteo Sereni, 46 anni, ha difeso la porta di Samp, Brescia, Lazio e Torino
Matteo Sereni, 46 anni, ha difeso la porta di Samp, Brescia, Lazio e Torino

La parata più importante Matteo Sereni non l’ha fatta su un campo da calcio, ma in un’aula di giustizia: l’ex portiere di Torino, Lazio, Sampdoria, Brescia e di tante altre squadre di primo piano è stato prosciolto dalla terribile accusa di avere commesso abusi sessuali su due figli piccoli. "È la fine di un incubo", commenta l’ex calciatore: il gip Michele Contini, del tribunale di Cagliari, ha infatti archiviato l’inchiesta a suo carico. Il provvedimento ne affianca un altro, anche questo di archiviazione, emesso nel dicembre 2019 da un giudice del tribunale di Torino. Si chiude così in modo definitivo un calvario giudiziario di 11 anni, iniziato tra il 2009 e il 2010 nel solco di un rapporto di coppia terminato in modo burrascoso.