Il discorso di fine 2021 di Mattarella (Ansa)
Il discorso di fine 2021 di Mattarella (Ansa)

Roma, 1 gennaio 2021 - Record assoluto di ascolti per il discorso di Capodanno di Sergio Mattarella. Ieri le parole del Presidente della Repubblica sono state seguite da oltre 15 milioni di spettatori davanti alla tv. Per la precisione sono state infatti 15.272.170 i telespettatori che hanno seguito il messaggio di fine anno del Capo dello Stato, pari a uno share del 64,95% con un aumento di circa 5 milioni rispetto all'anno scorso quando si erano avuti 10.205.211 spettatori con un share del 60%. Impossibile contare poi quanti - e sono molti - hanno seguito il messaggio di Mattarella 'in differita', ripescando il video sul web in streaming.

Il confronto con gli altri discorsi di fine anno

L'ultimo messaggio di Mattarella non segna solo il record del suo settennato: con tutta probabilità si tratta anche del discorso più seguito dal lontano 1986, anno in cui sono iniziate le rilevazioni dell'Auditel. I confronti non possono avere un valore assoluto in quanto in passato non venivano registrati i dati delle reti tematiche che, in ogni caso, rappresentavano cifre di ascolto esigue. Per ritrovare un dato di ascolti simile a quello di quest'anno di Mattarella si deve tornare al 1993 quando l'allora presidente Oscar Luigi Scalfaro superò di pochissimo i 15 milioni. Negli anni successivi la cifra scese più o meno progressivamente attestandosi tra i 10 e i 12 milioni tra il 2000 e il 2010.

Il ringraziamento del Papa

Alla fine dell'Angelus di oggi, Francesco ha fatto riferimento alle parole del capo dello Stato: ''Ringrazio il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella per il pensiero augurale che mi ha indirizzato ieri sera nel suo messaggio di fine anno e lo ricambio di cuore''. 

 Nel suo messaggio al Papa, Mattarella ha ribadito l'importanza di una "grammatica della cura", che "richiede di attingere al significato più profondo del concetto di responsabilità".
E nell'omelia per la messa in San Pietro, letta dal cardinale Parolin che l'ha presieduta al suo posto, a causa della sciatalgia di cui soffre Francesco, il Papa ha esortato: "Quest'anno, mentre speriamo in una rinascita e in nuove cure, non tralasciamo la cura. Perché, oltre al vaccino per il corpo, serve il vaccino per il cuore: è la cura. Sarà un buon anno se ci prenderemo cura degli altri, come fa la Madonna con noi".