Roma, 20 agosto 2021 - Intervenendo alla giornata inaugurale del Meeting a Rimini, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha affrontato il tema più sensibile di questi mesi in Italia, ovviamente la pandemia del Covid. E il capo dello Stato ha parlato della campagna di vaccinazione, riprendendo le parole pronunciate mercoledì scorso da Papa Francesco nell'appello video ai popoli dell'America Latina. "Vaccinarsi è un atto d'amore", ha detto Mattarella citando espressamente Papa Bergoglio.

Il bollettino Covid del 20 agosto

Meeting di Rimini, date e programma

Meeting di Rimini, via alla ripartenza

"La responsabilità comincia da noi. Vaccinarsi - tra i tanti esempi - è un dovere non in obbedienza a un principio astratto, ma perché nasce dalla realtà concreta che dimostra che il vaccino è lo strumento più efficace di cui disponiamo per difenderci e per tutelare i più deboli e i più esposti a gravi pericoli".

In Toscana 1.200 sanitari no vax ricorrono al Tar

L'indice Rt scende ancora

Sempre a proposito della pandemia, Mattarella ha sottolineato che causa del Covid "ci siamo scoperti più fragili di quanto credevamo. Abbiamo compreso con maggiore chiarezza di aver bisogno del sostegno degli altri. Abbiamo fatto esperienza del dolore, della paura, della solitudine. Ma nella comunità abbiamo trovato risorse preziose, decisive per far sì che le nostre speranze, le nostre aspirazioni non venissero sradicate e potessero ancora trovare conferma e sviluppo".

image

Leggi anche: la Sicilia resta gialla