Lucia Azzolina, ministra dell'Istruzione (Facebook)
Lucia Azzolina, ministra dell'Istruzione (Facebook)

Roma, 30 gennaio 2020 - L'attesa per 463.133 studenti che che affronteranno la maturità 2020 è finita. Ieri la ministra Lucia Azzolina, con un breve post sul proprio profilo Facebook, ha annunciato l'attesa data in cui veranno pubblicate le materie per l'esame di Stato 2020. "Ragazze e ragazzi, ci siamo! Mi avete scritto in tanti e finalmente posso dirvelo: oggi ultimeremo i lavori sul Decreto e domani (oggi alle ore 14, ndr) vi comunicheremo le materie sui canali social del Ministero dell'Istruzione", ha spiegato la ministra. 

Scopri le materie d'esame

Azzolina, parlando dalla scalinata del dicastero, ha anche rinvendicato l'impegno costante, non solo in occasione degli esami, ma sempre: "Si lavora sempre per voi" studenti, è "la casa della scuola, di conseguenza la vostra 'casa', soprattutto la vostra 'casa'".

Secondo i dati forniti dal Miur quest'anno sosterranno l'esame di maturità 226.909 mila studenti di indirizzi liceali, 144.087 tecnici, 92.137 professionali.

Le date stabilite sono il 17 giugno, alle ore 8:30, per la prima prova e il 18 giugno, alle ore 8:30, per la seconda. In Italiano la scelta sarà possibile su tre tipologie: analisi del testo, testo argomentativo o tema di attualità. Le prove dureranno: 6 ore per la prova di italiano; 6 ore per la seconda prova dei licei classici, scientifici e linguistici. Variano invece per altri indirizzi: a seconda si debbano eseguire o meno prove di laboratorio. Infine i crediti che verranno assegnati: prima 20 punti; seconda 20 punti; orale 20 punti.