Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
27 mag 2022
27 mag 2022

Mascherine dopo il 15 giugno, dove sarà obbligatorio indossarle? Serviranno alla maturità

Gli orientamenti del governo su treni, aerei, navi, bus e cinema. Fonti: ma al momento nessuna decisione

27 mag 2022

Roma, 27 maggio 2022 - Mascherine, dove dovremo indossarle dopo il 15 giugno? Indiscrezioni dal palazzo anticipano che dopo la scadenza dell'ultimo decreto Covid, il governo sarebbe intenzionato a prorogarne l'obbligo su treni, aerei, navi, metro e bus. Ma in serata trapela una precisazione: nessuna decisione è stata presa al momento. E mentre resta il nodo scuola, la mascherina non dovrebbe più servire per cinema e teatri.

"Maturità con la mascherina"

Sarà una maturità con la mascherina ma l’obiettivo è entrare in aula a settembre senza. Se dal 1 maggio le mascherine non sono più obbligatorie in bar, ristoranti e stadi, lo saranno ancora, in classe, fino alla fine dell’anno scolastico e dunque anche per gli esami di maturità e di terza media: così è stabilito nel provvedimento di marzo che ha previsto le nuove regole per la gestione dei positivi a scuola. Appare remota l’ipotesi che intervenga un nuovo decreto o una modifica legislativa a quello ora divenuto legge che permetta ai maturandi di sostenere l’esame senza mascherina: non vi sarebbero neppure i tempi tecnici per farlo.

Studenti in aula con la mascherina
Studenti in aula con la mascherina

I presidi: chiarezza

Se l’auspicio è di iniziare il prossimo anno scolastico, a settembre, senza mascherine, c’è anche chi, dai dirigenti scolastici, ai due sottosegretari all’Istruzione, Floridia e Sasso, a numerosi politici, chiede di abolire l’obbligo di indossarle in questi ultimi giorni di scuola o almeno in concomitanza con gli esami di Stato. Più prudenti i sindacati della scuola che lunedì sciopereranno contro le nuove regole sul reclutamento dei prof. E il Codacons ricorda che pende al Tar il ricorso contro l’obbligo di indossarle a scuola.

Le previsioni di Costa e Rezza

Intanto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa parla della possibilità che ad ottobre ci sia una nuova recrudescenza del virus SarsCoV2 mentre 5 Regioni questa settimana si collocano ancora sopra la soglia di allerta del 15% per l’occupazione dei reparti da parte dei malati Covid, nonostante il netto calo generale dei ricoveri. Che l’epidemia sia in forte miglioramento lo certifica il fatto che la curva è in discesa in tutte le Regioni, un andamento presente anche negli altri Paesi europei.

Insomma, spiega il direttore Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, "sarà un’estate tranquilla anche se è bene proteggere soprattutto le persone più anziane e più fragili con la quarta dose vaccinale di richiamo". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?