Milano, 11 novembre 2021 - Non arrivano buone notizie. Prima il report Gimbe che segnala il rilevante incremento di contagi Covid e ricoveri nell'ultima settimana, poi il trend in peggiormanento confermato dai dati del bollettino. E sempre oggi anche la mappa Ecdc, dove l'Italia continua a colorarsi sempre più di giallo (ma non solo).

Dati Covid di oggi 11 novembre

In verde, il livello di rischio più basso, restano solo 3 regioni: Sardegna, Molise e Valle d'Aosta. Mentre sono in rosso già 3 regioni - Calabria, Friuli Venezia Giulia e Marche - e la provincia autonoma di Bolzano. Nell'area della Penisola in giallo - livello successivo al verde nella 'scala' del rischio Covid - c'è la provincia autonoma di Trento e le restanti regioni: Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.

Covid, in Italia picco di casi nel Nord Est. "Colpa dei cortei e dei transfrontalieri"

Covid, mappa Ecdc Europa

Resta dunque questo il colore predominate nella classificazione Ecdc, che si basa sulle notifiche dei casi positivi ogni 100mila abitanti, in abbinamento alla percentuale di test positivi sul totale dei test effettuati, senza prendere in considerazione il tasso di vaccinazione.

A livello europeo si osserva quasi una spaccatura: tutta la parte a Est dell'Italia è in rosso scuro o rosso. Nel dettaglio Austria, Slovenia, Croazia e Bulgaria sono interamente in rosso scuro, così come Lituania, Estonia e Lettonia. Altri Stati nel blocco centrale e Nord orientale. Restano piccole aree in giallo solo in Svezia e in Norvegia. Dall'altro lato, i Paesi a ovest e a Nord Ovest rispetto all'Italia hanno predominanza del colore giallo: per esempio la Francia, che ha un'unica piccola area in rosso, il Portogallo (interamente in giallo) e la Spagna che oltre al giallo predominante ha qualche area in verde e in rosso. Spicca l'Irlanda, totalmente in rosso scuro.

Covid, Germania choc: 50mila contagi in 24 ore e 235 decessi