19 ott 2018

Maltempo in Sicilia, allagamenti a Catania e Siracusa. "Gente sui tetti, paura di morire"

Acqua alta un metro e mezzo: gente sui tetti, vigili del fuoco intrappolati e strade chiuse. Oltre 300 interventi dei soccorritori (anche l'esercito). Previsioni meteo: in arrivo vortice ciclonico
 

Catania, 19 ottobre 2018 - Il maltempo mette ancora in ginocchio il Sud Italia. Il violento nubifragio che si è abbattuto nella Sicilia orientale ha creato gravi allagamenti nel Siracusano, ai confini con la provincia di Catania. I territori maggiormente colpiti quelli di Francoforte, Lentini e la zona di Sigonella. In alcune aziende agricole e in case di campagna ci sono persone sui tetti. Alcune sono state soccorse da due elicotteri dei vigili del fuoco e da uno della marina militare. Un quarto velivolo è in arrivo dalla Campania. Oltre 300 gli interventi dei vigili del fuoco finora. In azione anche l'esercito con la Brigata Aosta. 

Previsioni meteo, weekend con 27°. Ma domenica sera cambia tutto

"PAURA DI MORIRE" - "L'acqua è arrivata all'improvviso, la nostra auto si è schiantata contro il guard-rail e abbiamo avuto paura di morire, io sono uscito dal finestrino e poi sono arrivati i carabinieri a soccorrerci. Stiamo bene. C'erano altre auto ferme, tutti sono in salvo". Così una delle persone ha raccontato l'incidente avvenuto sulla ex statale 194, in territorio di Lentini, allagata dall'esondazione del fiume San Leonardo. Un pensionato si è invece salvato da solo, uscendo dal finestrino della sua auto e abbandonando la strada a nuoto

VIGILI DEL FUOCO INTRAPPOLATI - Nella zona della Piana di Catania un mezzo dei vigili del fuoco è stato travolto dalla abbondante pioggia che ha invaso le strade della provincia e i quattro componenti della squadra sono rimasti bloccati per più di 3 ore dall'acqua alta circa un metro e mezzo. Necessario l'intervento di altri colleghi per il loro salvataggio. La squadra provata, non ha voluto fare rientro, ma ha proseguito nel servizio.

STRADE CHIUSE - Per allagamento sono state chiuse le strade statali 114 dir "Della Costa Saracena" tra il km 10 e 11 a Carlentini (SR) e la 192 "Della Valle del Dittaino", dal km 24 al km 43. Chiusa la provinciale 63 che collega la frazione di Granieri al comune di Mazzarone e chiusa la statale 417 "Di Caltagirone" dl km 54 al km 59 a Lentini, per l'esondazione del torrente Gornalunga, È stata invece riaperta la strada statale 288 "Di Aidone", dal km 2 al km 10, nel territorio di Ramacca (CT), chiusa in un primo momento per fango e detriti sulla carreggiata. 

PREVISIONI METEO: IN SICILIA VORTICE CICLONICO - Il sito www.iLMeteo.it avvisa che nelle prime ore di lunedì prenderà vita un vortice ciclonico sulla Sicilia che poi si sposterà sul mar Ionio a ridosso delle coste ioniche. Con questa configurazione è atteso un prolungamento del diffuso e forte maltempo sull'isola, sulla Calabria, sulla Basilicata e sulla Puglia meridionale all'insegna di numerosi temporali e nubifragi, con conseguenti alluvioni lampo possibili su molte zone. 

ARIA ARTICA DA LUNEDI' - L'alta pressione che caratterizzerà buona parte del weekend verrà sconfitta da domenica sera dall'irruzione di aria artica. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che sabato il bel tempo e il sole domineranno tutte le regione con temperature diurne sopra la media con valori fino a 27-28 gradi al centro, come a Firenze e Roma e fino a 25 gradi al Nord e al Sud. Domenica, se la prima parte della giornata sarà soleggiata, il tempo subirà un graduale peggioramento nel corso del pomeriggio con l'ingresso di impetuosi venti di Bora che annunceranno l'arrivo di piogge e temporali che entro sera colpiranno tutti i settori adriatici dal Nordest alla Puglia, per poi estendersi in nottata al resto del Nord, al Lazio e resto del Sud. Calo termico di qualche grado durante il giorno. Temperature in diminuzione su tutta Italia con valori sotto la media del periodo. 



 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?