Maltempo, forte mareggiata a Fregene (Ansa)
Maltempo, forte mareggiata a Fregene (Ansa)

Roma, 23 gennaio 2021 - Nella notte si è alzato il Mose a Venezia, preannunciando un weekend di maltempo che coinvolgerà tutta l'Italia. Oggi e domani la maggior parte del Paese si ritroverà sotto forte pioggia o neve: è allerta gialla in 12 regioni (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Sardegna, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto), mentre rossa in Emilia e arancione in Romagna, Toscana e Liguria. Nella notte una valanga si è abbattuta sulla provinciale tra Valleve e Foppolo, nel bergamasco, mentre a Livorno il forte vento ha scoperchiato il tetto di un palazzo e sei famiglie sono state evacuate. A Roma allagamenti e mareggiata a Fregene, mentre a Napoli chiusi parchi e cimiteri per il "mare agitato". L'annunciata maxi nevicata sulle Dolomiti, poi, ha bloccato la Dobbiaco-Cortina, che è stata annullata.

Bergamo

Una valanga è scesa nella notte sulla provinciale tra Valleve e Foppolo, in alta Valle Brembana, bloccando la strada e lasciando di fatto isolato il paese di Foppolo, noto centro turistico bergamasco. Il distacco è avvenuto dal canale Pitarù, poco sopra l'abitato di Valleve. Pioggia e neve hanno appesantito il manto nevoso, già alto circa tre metri, provocando la valanga che ha invaso la strada. Sul posto i tecnici della Provincia, allertati anche i vigili del fuoco, il Soccorso alpino e i carabinieri. Non si registrano feriti.

Roma

Allagamenti in varie zone di Roma a causa delle forti piogge delle ultime ore. Nella notte pattuglie della Polizia Locale sono state impegnate in diverse zone della città. I principali interventi si sono registrati in zona Tiburtina, Prenestina, Tiberina, Cassia, Appia , Collatina. Sulla via Collatina. Si registrano anche alberi caduti. Sul litorale romano, invece, da Ostia a Fregene, la costa è in stato costante di osservazione per via della forte mareggiata in corso dalla scorsa notte, oltre al vento con raffiche fino ad oltre 70 chilometri orari con punte a sfiorare i 90. A Fregene la furia delle onde ha causato danni alla struttura frontale dello stabilimento "Point Break" - viene riferito - con l'acqua arrivata fino nella cucina.

La costa del litorale laziale colpita da una nuova forte mareggiata (Ansa)

Emilia

Il livello del fiume Po si è alzato di quasi 3,5 metri nelle ultime 24 ore, sotto la spinta della nuova ondata di maltempo che con precipitazioni intense e vento forte. E' quanto emerge dal monitoraggio del livello idrometrico effettuato dalla Coldiretti a Boretto, in provincia di Reggio Emilia, mentre a Modena sono stati chiusi in via precauzionale ponti sul fiume Secchia. La Protezione civile ha lanciato l'allerta rossa per la pianura reggiana in Emilia-Romagna evidenziando anche il rischio di criticità idrogeologiche e idrauliche da nord a sud del Paese, a causa della vasta area depressionaria. La situazione del più grande fiume italiano - sottolinea la Coldiretti - è rappresentativa dello stato dei corsi d'acqua che si gonfiano per le piogge e lo scioglimento del manto nevoso con il rischio di allagamenti diffusi nelle campagne e nelle città.  

Emilia Romagna, il fiume Reno a Borgo Panigale (Ansa)

Napoli

A Napoli oggi chiusi parchi e cimiteri cittadini: la decisione dell'amministrazione comunale è stata stabilita sulla base dell'allerta meteo, con criticità idrogeologica di livello giallo, emanata dalla Protezione civile. Nell'avviso si legge "precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale. Venti localmente forti dai quadranti occidentali con raffiche. Mare agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte". 

Venezia

Il perdurare di condizioni meteo marine avverse sull'alto Adriatico ha fatto decidere il sollevamento delle barriere del Mose a Venezia. Il sistema è entrato in funzione circa due ore prima della mezzanotte. Lo precisa sul proprio sito l'ufficio del Commissario straordinario per il Mose. Il monitoraggio dell'evoluzione delle cattive condizioni meteo - si sottolinea - proseguirà anche per i prossimi giorni, al fine di verificare la possibilità, se necessario, di nuovi sollevamenti del sistema Mose. 

Livorno

Nella notte una porzione del tetto di un palazzo di tre piani a Livorno, in zona stazione centrale, si è staccata per il vento finendo in un giardino privato attiguo, adibito a rimessa motocicli. Nessun ferito, anche se una persona è stata soccorsa per stato di shock e l'immobile è stato evacuato. Sono sei le famiglie evacuate mentre una ditta privata provvederà alla messa in sicurezza e alle opere di riparazione necessarie. Oggi per il maltempo sono fermi i traghetti per l'isola d'Elba e per Capraia

Torna l'incubo maltempo in Valle del Serchio: notte di frane e allagamenti

A Renaio torna la neve. Pioggia: anche 220 millimetri in un giorno, dati spaventosi

Genova

La strada statale 1 Aurelia è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni nel comune di Sestri Levante (Genova), nei pressi della galleria S. Anna, per la mareggiata che ha allagato un tratto della strada lungo circa 400 metri. Il traffico viene deviato in loco sull'unica via di collegamento, l'autostrada A12.