Roma, 28 dicembre 2020 - Dopo una breve tregua dal maltempo, che ha caratterizzato i giorni di Natale e Santo Stefano, oggi gelo, neve, vento forte e temporali hanno interessato molte regioni d'Italia. Milano, Torino e Genova si sono svegliate sotto la neve e diverse difficoltà si sono registrate sulle autostrade. Rischio valanghe in Valle d'Aosta e pericolo mareggiate in Sardegna. Allerta arancione in Emilia Romagna e Puglia; gialla in Abruzzo, Friuli, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Toscana e Umbria. Sono stati bloccati i traghetti per l'Elba e Capraia ed è stato rinviato per neve e nebbia il SuperG di Bormio.

Maltempo, violenta mareggiata a Napoli. De Magistris: "Anno terribile non ci fermerà"

Maltempo, crolla albero sulla superstrada Firenze-Siena. Traffico bloccato

Stando ai fatti di cronaca, a Sassari un vigile fuoco è morto folgorato durante un intervento per la messa in sicurezza di un palo, che si era staccato a causa del forte vento. A Milano, invece, un uomo si è sentito male mentre spalava la neve ed è andato in arresto cardiocircolatorio: è stato salvato da un'immediata rianimazione cardiopolmonare e portato in codice rosso all'ospedale Fatebenefratelli. Sempre nel capoluogo lombardo, una donna è rimasta ferita a causa del crollo di un palo che l'ha travolta per strada: secondo le prime informazioni del 118, la donna ha riportato un trauma cranico, ma non sarebbe in pericolo di vita.

image

A Roma, poi, un uomo è rimasto ferito per la caduta di un albero nel quartiere Flaminio: l'albero, caduto per cause imprecisate sulla sede stradale, ha ferito il passante di 61 anni su un braccio e sulla testa. In un comune della bassa Brianza, infine, in provincia di Monza, un uomo di 69 anni è stato ferito da un ramo caduto sotto il peso della neve: secondo quanto riferito dall'Areu, l'azienda regionale emergenza urgenza, l'uomo avrebbe riportato un "trauma cranico commotivo e frattura clavicola" ed è stato trasportato in codice giallo (non in pericolo di vita) all'ospedale San Gerardo.

false

Lombardia

 L'annunciata neve è oggi arrivata in Lombardia, anche in pianura, a Milano e in quasi tutte le province lombarde. Nel capoluogo oltre 20 centimetri di neve hanno ricoperto tetti e strade. E' scattato già da ieri il piano d'emergenza previsto dal Comune, con mezzi spargisale attivati e la limitazione del servizio ferroviario su tutte le linee. 

Nevicata a Bergamo (Ansa)

Piemonte

Nevica dalla scorsa notte su quasi tutto il Piemonte e anche Torino si è svegliata imbiancata. Le precipitazioni più intense si sono registrate sull'alessandrino, dove nelle ultime 12 ore Arpa Piemonte hanno misurato tra i 12 e i 16 cm di neve, con punte di 30 cm sull'Appennino al confine con il savonese. 

Disagi sulle autostrade 

Ci sono stati forti disagi alla viabilità nel Basso Piemonte a causa delle nevicate: code e rallentamenti sono stati segnalati in vari tratti, in particolare sulla A26, in direzione del capoluogo ligure, all'altezza del bivio con la A7, ma anche sulla A6 Torino-Savona, dove è entrato in vigore il blocco dei tir sopra le 7,5 tonnellate diretti a Savona, che devono uscire a Carmagnola. Rischio gelo sulla A32 Torino-Bardonecchia.

Liguria

Oltre alla forte nevicata che si è verificata stamani sulle autostrade del nodo ligure, sono caduti circa 2 cm di neve anche a Genova. In città disagi soprattutto a ponente. 

Neve a Genova e dintorni (Ansa)

Trentino Alto Adige

E' nevicato copiosamente anche su tutto il Trentino Alto Adige. Netto calo delle temperature sia a fondovalle, che sulle montagne. Questa mattina, alla stazione di rilevamento posta ai 3.399 metri, nei pressi della vetta di Cima Libera, la colonnina di mercurio è scesa a -17 gradi. Ai 3.105 metri del Pizzo Lungo sopra l'abitato di Predoi in Valle Aurina, la temperatura registrata è stata invece di -16 gradi. 

Veneto

Un sottile strato di neve ha ricoperto dalle prime ore dell'alba buona parte del Veneto. Si è svegliata imbiancata Venezia, ma anche i Colli Euganei e buona parte delle località che si affacciano sul Lago di Garda (3,2 cm a Bardolino). 

Friuli Venezia Giulia

Abbondante nevicata questa mattina a Udine e in tutto il territorio della ex provincia, dove le precipitazioni nevose stanno continuando, in particolare, in tutta l'area montana, dal Tarvisiano alla Carnia. Il fenomeno, iniziato nella notte in montagna, dovrebbe continuare lungo l'arco alpino fino al tardo pomeriggio di oggi. In pianura, specie nella zona della Bassa friulana, la pioggia sta prendendo ora il posto della neve. Lo rileva il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile regionale del Fvg. 

Sardegna

Dopo le abbondanti nevicate di Natale, nuova allerta meteo in Sardegna per vento e mareggiate. Molto mosso il mar di Sardegna dove la Protezione civile ha previsto onde sino a 5 m da sud-ovest che investiranno la costa occidentale dell'isola. 

La mappa di 3B Meteo