Roma, 20 agosto 2018 - Dopo il caldo record, l'Italia inizia a fare i conti con il maltempo. Improvvisi e violenti temporali stanno colpendo le regioni del Nord. A Cortina d'Ampezzo una bomba d'acqua a ha provocato nella notte gravi danni e l'esondazione di diversi corsi d'acqua. Un ponte, che attraversa un ruscello tra gli abitati di Crignes e Mortisa, è crollato, portando via di netto un pezzo di strada. Il ristorante Tivoli è stato evacuato dai vigili del fuoco. Sempre in Veneto, nel Bellunese un uomo è morto colpito da un fulmine. In Vatellina violenti temporali hanno provocato frane e smottamenti. Alcuni turisti escursionisti rimasti bloccati per una frana al rifugio Fopel, sono stati portati in salvo con i canotti. Nubifragi anche a Mantova: dopo giornate di caldo torrido questa mattina prima delle 7 i comuni di Ostiglia e Revere si sono ritrovati allagati.

CORTINA - Paura per i clienti del ristorante della guida Michelin Tivoli: sono stati evacuati dal locale dai vigili del fuoco. Non si registrano feriti. La statale '48' delle Dolomiti, invasa dai detriti, è stata riaperta solo alle 7 di stamane. Sulla zona si trova, per un sopralluogo, l'assessore regionale, Gianpaolo Bottacin, per fare il punto della situazione con gli uomini della protezione Civile e i vigili del Fuoco. "C'è stata - ha spiegato - una 'bomba d'acqua' con una pioggia torrenziale in un arco ristretto di tempo: 12 millimetri in pochi minuti che hanno creato una serie di dissesti da Borca di Cadore fino a Cortina". Allagamenti, smottamenti e danni si sono registrati in varie zone, come a Mortisa, Lacedel, Val e Col. Segnalati anche alcuni allagamenti a case: una famiglia è stata sgomberta dalla propria casa invasa dalla pioggia; lo stesso nucleo familiare aveva subito la stessa sorte nell'agosto del 2008. Oltre la pioggia è caduta anche grandine.

"Abbiamo già predisposto la documentazione per lo stato di crisi, che verrà firmato in giornata dal presidente Zaia - ha detto ancora Bottacin - nel frattempo una squadra forestale inizierà da subito alcuni piccoli interventi". "La situazione presuppone comunque lo studio di soluzioni ai vari problemi di natura idrogeologica, che dovranno essere concertate con il comune ampezzano, approntando le conseguenti iniziative di messa in sicurezza del territorio", aggiunge l'assessore.

ALLERTA - In Veneto sia oggi che domani sono possibili ancora rovesci e temporali locali, con eventuali fenomeni anche intensi sulle Dolomiti. Secondo le previsioni meteo elaborate da Arpav, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile ha dichiarato lo stato di attenzione idrogeologica per il bacino dell'Alto Piave, nel Bellunese, con attenzione rinforzata per la frana di Cancìa, a Borca di Cadore.