Maltempo, mare in burrasca. Disperso soccorritore della guardia costiera (Ansa)
Maltempo, mare in burrasca. Disperso soccorritore della guardia costiera (Ansa)

Roma, 26 settembre 2020 - Prosegue l'ondata di maltempo sull'Italia, con situazioni critiche in molte zone a causa soprattutto del forte vento. Sono stati più di mille gli interventi di soccorso effettuati dai vigili del fuoco. Particolarmente coinvolte Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Campania. Prima neve in Piemonte, in Valtellina, sui monti della bergamasca e sull'Appennino parmense. Trombe d'aria a Rosignano, nel Livornese, a Salerno, e a Gioia Tauro in Calabria. Una pioggia torrenziale ha messo in ginocchio il traffico di Napoli, dove le scuole anche oggi rimangono chiuse.

Un'imbarcazione da diporto, di 10,50 metri, è finita contro la scogliera a ridosso del Faro Verde del porto turistico di Ostia, riportando seri danni. Soccorsi i quattro occupanti, quattro giovani di nazionalità tedesca, due uomini e due donne.

Previsioni meteo di domenica 27 settembre

Soccorritore disperso in mare

Un militare della Guardia Costiera risulta disperso in mare dopo essere intervenuto per salvare due bagnanti lungo il litorale di Milazzo. Le condizioni del mare, sottolinea la stessa Guardia Costiera, rendono difficoltose le ricerche del militare. 
Nella tarda mattinata di oggi, nonostante il forte vento e il mare in tempesta, due ragazzi hanno deciso di fare un bagno nello specchio di mare antistante la spiaggia di Ponente sfidando le onde alte alcuni metri. A un certo punto si sono trovati in difficoltà a causa del mare in burrasca che impediva loro di raggiungere la riva. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera (tra i quali il disperso) e i vigili del fuoco. Nel frattempo uno dei due giovani era riuscito da solo a mettersi in salvo mentre l'altro è rimasto per circa un'ora in balia delle onde. Si è salvato aggrappandosi a una boa in attesa dei soccorsi. Approfittando di un momento di calma del vento ha poi raggiunto la riva, aiutato da alcuni soccorritori che lo hanno porto portato a riva, dove ad attenderlo c'era un'ambulanza. 

Neve record in Valtellina, passi alpini off limits: Stelvio riaperto / VIDEO

Un fiume di fango e detriti, Luvinate finisce sott’acqua

Alpinisti salvati sul Gran Paradiso

Sono stati recuperati in elicottero e condotti a valle i due alpinisti olandesi che erano bloccati da venerdì nel bivacco Grappein, sul massiccio del Gran Paradiso, a circa 3.100 metri di quota. Il medico dell'equipaggio li ha visitati: entrambi sono in buone condizioni di salute. L'operazione è stata condotta approfittando di un lieve calo della forza della tempesta di neve e del vento in quota. Il pilota è riuscito a portare una squadra di tecnici del soccorso alpino valdostano fino a quota 2.900 metri. Da quel punto i soccorritori sono riusciti a raggiungere via terra il bivacco e a riportare sul piano del ghiacciaio (a quota 2.900 mt) i due alpinisti, che sono stati recuperati poi in elicottero.

image

Temperature in picchiata

Temperature in picchiata su tutta la Valsesia e nella zona del Monte Rosa: alla Capanna Margherita, questa mattina il termometro è sceso a -22°. Anche nei centri della bassa valle il freddo si è fatto sentire: a Borgosesia la colonnina di mercurio segnava 5 gradi e le previsioni per domani annunciano una minima di 3 gradi. Ad Alagna la massima di oggi non supererà i 10 gradi, e questa notte le temperatura minima è stata di 1,4 gradi. Anche nel Biellese lo sbalzo termico si è fatto sentire: al Santuario di Oropa, a quota 1200 metri la minima si è attestata sui 4,9 gradi, mentre a Bielmonte è scesa fino a 1,6 gradi. Il limite delle nevicate è sceso fino a 1600 metri e proprio a Bielmonte le previsioni parlano di una imbiancata possibile durante le prossime ore. 

Neve a Cuneo, chiuso valico

Il colle dell'Agnello, valico transfrontaliero tra la provincia di Cuneo e il Queyras francese, è chiuso per maltempo. Il provvedimento è stato deciso dalla Provincia di Cuneo in accordo con il dipartimento Hautes Alpes Conseil General Direction Des Routes, Des Transports che gestisce il settore francese del Colle. La strada, che si inerpica fino ai 2744 metri (terzo valico più alto d'Europa) resterà chiusa fino alle 12 di lunedì 28 settembre. Il colle di presenta imbiancato dalla giornata di ieri e sono entrati in azione i mezzi spartineve. Al colle dell'Agnello è previsto il passaggio della diciannovesima tappa del Giro d'Italia, la Busca-Sestriere, sabato 24 ottobre. 

Maltempo, la neve caduta a Passo Pennes in Alto Adige (Ansa)

Capri, Ischia e Procida isolate

La protezione civile regionale ha prorogato fino alle 6 di domani l'allerta meteo in Campania, che passa però da arancione a gialla. A causa del forte vento e della pioggia restano fermi i collegamenti marittimi tra Napoli e le isole di Capri, Ischia e Procida. Nel capoluogo la pioggia ha concesso una tregua, ma dopo la bomba d'acqua di ieri si fa la conta dei danni. 

image

Palermo, incendi e pioggia

Prima le fiamme alimentate dal vento di scirocco e poi nelle prime ore della mattina pioggia e forte vento. E' stata una notte impegnativa per i vigili del fuoco di Palermo. Ieri sera, a causa del vento caldo, numerosi incendi si sono sviluppati a Carini, Altavilla Milicia, Giardinello, Partinico, Villagrazia di Carini e San Martino delle Scale. Le fiamme sono state domate anche grazie alle piogge. Nella notte il forte vento ha anche causato la caduta di alcuni rami in diversi quartieri di Palermo. Ieri la Protezione civile ha diramato un'allerta gialla per il rischio idrogeologico fino alle 24 di oggi e il Comune di Palermo ha disposto la chiusura di giardini e ville comunali. Previsti venti di burrasca oltre i 70 chilometri orari. Sospesa di mattina, a causa delle incerte condizioni del tempo, anche la manifestazione 'Una marina di libri' all'Orto Botanico di Palermo.