Bolzano, 18 novembre 2019 - Il maltempo continua a fare danni. E per le prossime ore, secondo le previsioni meteo, è prevista l'ennesima ondata di questo mese di novembre. Questa mattina alle 6 è deragliato un treno regionale Sad in val Pusteria, a causa di una frana, nei pressi di Rio Pusteria. Non si segnalano feriti. A bordo per fortuna c'erano solo due persone. Il treno era partito da Fortezza e diretto a Brunico. La Val Pusteria risulta attualmente isolata. Sono bloccati per motivi di sicurezza tutti gli accessi: la strada statale tra San Sigismondo e San Lorenzo, la Strada del Sole, come anche le strade interpoderali, che i pendolari usano di solito per bypassare eventuali chiusure della Ss48. "Restate a casa, ogni auto in più crea caos". È l'appello lanciato su Facebook dal sindaco di San Lorenzo in Sebato, Martin Ausserdorfer. Nel 2010 un treno della linea della val Venosta finì contro una frana, nell'incidente morirono nove persone e 28 rimasero ferite.

Valanga Val Martello, il video impressionante. La massa di neve sulle case

Tutta l'Italia è stata travolta dalle condizioni meteo avverse, in particola negli ultimi sette giorni. I vigili del fuoco hanno eseguito in tutta la Penisola 8 mila interventi in una settimana. Solo nelle ultime 36 ore, i soccorsi sono stati 450 in Emilia Romagna e 380 in Toscana.

Toscana

Apprensione ma anche ottimismo, a Pisa, dove l'Arno continua a transitare in piena dalla città nel suo percorso verso il mare e dove l'allerta di colore rosso per rischio idrogeologico è fissata fino alle 23.59 di questa sera. Comunque il livello del fiume continua a scendere. Intanto la Regione Toscana ha dichiarato lo stato di emergenza.

VIDEO Pisa, folla sulle spallette dell'Arno per assistere alla piena

Arno, l'ondata di piena a Pisa nella notte (Ansa)

Emilia Romagna

Proseguono nel Bolognese gli interventi dei Vigili del Fuoco dopo che ieri hanno esondato diversi corsi d'acqua. Nella zona di Budrio, una delle più colpite con oltre 200 persone evacuate per l'esondazione del fiume Idice, sono una ventina gli interventi in corso per la messa in sicurezza di edifici e soccorso di animali. Molte aziende hanno riaperto stamani e sono alle prese con i danni causati dagli allagamenti. "Budrio ha passato una giornata tremenda, che rimarrà nella sua storia e sicuramente nella mia memoria", ha scritto all'alba su Facebook il sindaco della cittadina, Maurizio Mazzanti, ringraziando vigili del fuoco, Protezione Civile regionale, forze dell'ordine e il personale del Comune.

Questa mattina a Finale Emilia, in provincia di Modena, una parte dell'argine del canale Diversivo si è rotta e le campagne della zona si sono allagate. Sul posto sono intervenuti Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri, insieme ai tecnici di Aipo. Il maltempo continua a provocare disagi anche sull'Appennino Modenese.

Padre e figlio salvati dalla casa allagata

La falla sul fiume Idice vista dall'alto (Ansa)

Una domenica drammatica al Centro Nord

Le previsioni del tempo

Clima, Italia sott'acqua nel 2050. La mappa delle coste a rischio