Maltempo, la neve a Macugnaga in Piemonte (Ansa)
Maltempo, la neve a Macugnaga in Piemonte (Ansa)

Roma, 15 novembnre 2019 - L'ennsima ondata di maltempo ha colpito Venezia, dove oggi l'acqua alta ha raggiunto i 154 centimetri, ma non solo. Sono molto le situazioni critiche, in particolare al Centro Nord. La neve che in queste ore sta cadendo intensamente in Alto Adige ha isolate vaste zone: la Val Badia, la Val Senales, Valle dei Molini e la Val di Tures. La statale della Val Pusteria è bloccata da Prato Drava, la statale della Val di Fiemme da Fontane Fredde. Praticamente tutte le strade secondarie non sono attualmente percorribili. In val d'Ultimo sono caduti nelle ultime ore 70 centimetri di neve. Con le precipitazioni dei giorni scorsi il manto nevoso, in alcune zone dell'Alto Adige, ha già raggiunto quota 140 centimetri, un valore raramente misurato in passato a metà novembre. Sono 7.600 le utenze senza luce, soprattutto nella zona di Castelrotto. Dopo il black out durato quasi due giorni, Brunico è nuovamente senza luce e senza corrente elettrica. Sono in servizio 150 compagnie dei Vigili del Fuoco, professionali e volontari, che finora sono usciti per alcune centinaia di interventi.

La linea ferroviaria del Brennero è stata interrotta a Bolzano in seguito alla caduta di una frana di piccole dimensioni. Lo smottamento ha invaso i binari nella zona del 'Virgolò. 

Aggiornamento: le notizie di maltempo del 16 novembre

Previsioni meteo, potente ciclone nel weekend. Appenino, neve sotto i 1.000 metri

Piemonte

Problemi a causa della neve anche nel Nord Ovest. Tecnici E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione, al lavoro per il ripristino del servizio elettrico interrotto in numerose zone del Piemonte a causa del maltempo. La provincia più colpita è quella di Cuneo, con 15mila utenze rimaste senza luce. Disservizi anche nel Torinese (8.000 clienti disalimentati) e Verbano-Cusio-Ossola (5.000 clienti disalimentati). Tutti gli interventi, informa la società, sono realizzati in costante coordinamento con istituzioni locali, prefettura e protezione civile, con le quali sono stati concordati gli interventi nelle aree di difficile accessibilità a causa della neve.

Pneumatici invernali, scatta l'obbligo. Cosa c'è da sapere regione per regione

Lazio

Più a Sud, problemi per pioggia forte e vento. Aurelia allagata nei pressi di Santa Marinella, sul litorale romano, dove si è abbattuto in mattinata un nubifragio. Alcuni mezzi che percorrevano la strada sono rimasti bloccati da un fiume d'acqua che a invaso la carreggiata. Sul posto sono intervenuti i soccorsi e i Vigili del Fuoco che hanno lavorato per limitare danni e disagi.

image

A causa del forte vento sono volati sulla strada alcuni pezzi del tetto del palazzetto dello Sport di Fiumicino. La struttura è da tempo chiusa per inagibilità. La forte mareggiata in corso ha pressoché distrutto la recinzione con pali di legno, collegati con corde, dei percorsi pedonali realizzati dal Wwf a protezione delle dune tra Focene nord e Fregene sud. Scavati ulteriori metri di spiaggia e l'avanzata del mare minaccia ormai il canale di bonifica delle Acque alte.

Traffico in tilt, alberi caduti e strade chiuse a causa del maltempo che questo pomeriggio ha colpito Roma. Sono oltre 150 gli interventi degli agenti della polizia locale in seguito al forte vento e alle piogge intense, che stanno colpendo la capitale in queste ore. Particolari criticità si sono registrate nel quadrante sud-ovest della città.

Toscana

In Toscana tromba d'aria prima delle 5 di oggi a Marina di Carrara (Massa Carrara): devastato il ristorante di un hotel sul lungomare, attualmente chiuso, e danneggiati anche alcuni stabilimenti balneari. Nessuno è rimasto ferito. In particolare la tromba d'aria ha fatto volare via la copertura sulla strada del ristorante dell'albergo, finito in strada. Nel Grossetano il fango ha invaso le terme libere di Saturnia, nella zona di Manciano. Nell'area sono stati diversi i corsi d'acqua ingrossati dalle forti piogge e che hanno rotto a tratti gli argini, come ha fatto l'Elsa allo Sgrillozzo. E anche le famose Cascatelle del Gorello sono state interessate dalle forti piogge che hanno ingrossato i torrenti Gorello e Stellata, portando fango nell'area. 

I danni a Carrara

Il maltempo fa paura in Maremma: esondati corsi d'acqua, le strade come fiumi

Lombardia

E' allarme anche nel Bresciano per il vento che ha sfiorato i 100 km/h. Nel centro storico di Brescia a farne le spese è stato il Duomo Nuovo e la copertura in piombo della cupola, già danneggiata la scorsa estate: i Vigili del fuoco sono tornati in piazza Paolo VI per verificare la condizione della copertura della Cattedrale e la sua messa in sicurezza dopo che nella notte una lastra è caduta sul sagrato del Duomo a causa del vento.

Maltempo in Lombardia: intense nevicate e forti raffiche di vento

Le previsioni meteo