BARCELLONA

Malta lavora al rimpatrio degli oltre 250 studenti italiani, tedeschi, spagnoli e francesi messi in quarantena perché risultati positivi o perché entrati in contatto con compagni di viaggio o delle scuole d’inglese coinvolti in focolai.

I voli potrebbero essere operativi la prossima settimana ma non è ancora chiaro se sarà permessa la partenza anche di chi è tuttora positivo.

Intanto la Germania comprenderà l’Olanda, la Grecia ed una parte della Danimarca nella lista delle zone a rischio Covid. Sono sconsigliati i viaggi per ragioni turistiche. In Danimarca la misura interessa la zona della capitale Copenhagen.

L’Olanda è il primo dei Paesi confinanti con la Germania che viene inserito nella lista delle zone a rischio, dopo che nel Paese si è registrato un aumento dei casi del 500%.

Chi rientra anche via terra in Germania dovrà sottoporsi, se non è vaccinato, al tampone.

I giudici della corte suprema regionale danno il via libera e torna il coprifuoco a Barcellona e nelle altre città della Catalogna (nella foto, il premier spagnolo Sanchez). Sarà in vigore dall’una alle 6 del mattino nelle aree in cui i tassi di infezione superano i 400 casi ogni 100mila abitanti per 14 giorni.

La stretta, che interesserà 161 comuni, comprese famose località balneari come Sitges e Salou, serve per frenare il picco dei contagi della variante Delta, specialmente tra i giovani non vaccinati.

red. est.