Stop alle grandi navi a Venezia che dal primo agosto non potranno più transitare davanti a San Marco e sul canale della Giudecca. Lo stabilisce il decreto legge, approvato dal Consiglio dei Ministri. Sarà istituito un fondo per risarcire le aziende dell’indotto e i lavoratori, danneggiati dalla decisione. Le navi da crociera potranno attraccare provvisoriamente a Marghera. Il provvedimento sancisce quindi il divieto di navigazione a Venezia e nelle vie marittime definite di interesse culturale. Per il ministro Franceschini "si tratta di una decisione storica". Lo stop è previsto per le navi con almeno una delle seguenti caratteristiche: stazza lorda superiore alle 25mila tonnellate; più di 180 metri di lunghezza; più di 35 metri di altezza; produzione superiore allo 0,1% di zolfo. Le navi che non hanno le predette quattro caratteristiche, e che sono dunque considerate sostenibili, potranno continuare ad attraccare (si tratta di navi da crociera da circa 200 passeggeri). Il decreto entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale.