28 feb 2022

Mai più affari con chi umilia la democrazia

gabriele
Cronaca

Gabriele Canè Domanda non banale, a cui forse lo stesso Putin ci offre una serie di risposte. Innanzitutto, non avere a che fare con lui. Ora, noi non sappiamo se sul lettino dello psichiatra il "paziente" possa essere o meno catalogato come folle. Ci sono buone probabilità che la diagnosi sia questa. Diciamo che per la soluzione del dilemma (pazzo, non pazzo) sono gli atti che contano. E quelli di Putin entrano solo in minima parte nella normalità, nell’equilibrio. Potevano averlo, forse, all’inizio della guerra, giustificata solo dall’inaffondabile, e a sua volta patologico partito del "Ma". "Ma la Nato...Ma l’America..." Come se una normale dinamica di alleanze fosse uguale a un metodo sistematico di aggressione. L’impressione, però, è che quest’uomo si stia scollando dalla realtà: dal conflitto, dalle sue dimensioni, dalle conseguenze, e anche da una fetta del suo Paese. Una dissociazione inquietante, che fa sì che ogni giorno il Cremlino metta in atto quello che gli altri avevano escluso, ragionando, il giorno prima. Che fare, allora? Non potendo mandare gli infermieri, possiamo somministrargli medicine economiche e finanziarie sempre più amare. Possiamo fornire di armi gli aggrediti. Insomma, dobbiamo fermarlo, metterlo seduto a un tavolo e chiudere questa drammatica partita. Poi, ripartire, avendo rimesso a posto i tasselli confusi di un mondo globalizzato, in cui non si capiva più chi facesse cosa, chi erano i "buoni" e chi i "cattivi". Adesso sappiamo che noi, Italia ed Europa, dobbiamo avere più autonomia industriale, agricola ed energetica, più forza istituzionale. E amicizie più omogenee. Equilibrate. Che stanno nelle democrazie dell’Ovest, e non negli imperi dell’Est. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?