Adriana Volpe e Giancarlo Magalli (Ansa)
Adriana Volpe e Giancarlo Magalli (Ansa)
Tv a 50 pollici. Tutti negli occhi. Le liti tra divi tv sono il companatico dei programmi. L'ultimo caso è di ieri: Giancarlo Magalli è stato condannato per diffamazione ai danni di Adriana Volpe, per un'intervista in cui, senza citare la collega, affrontava il tema del MeToo e del commercio di favori sessuali per fare carriera. Condannato a un risarcimento provvisorio di 25mila euro, a una multa di 14mila, e al pagamento delle spese legali. Magalli, un uomo dalla battuta sempre in canna, ha lanciato un tweet in cui butta là un sospetto: Adriana Volpe ha ritirato la querela contro il direttore che pubblicò l'intervista –...

Tv a 50 pollici. Tutti negli occhi. Le liti tra divi tv sono il companatico dei programmi. L'ultimo caso è di ieri: Giancarlo Magalli è stato condannato per diffamazione ai danni di Adriana Volpe, per un'intervista in cui, senza citare la collega, affrontava il tema del MeToo e del commercio di favori sessuali per fare carriera.

Condannato a un risarcimento provvisorio di 25mila euro, a una multa di 14mila, e al pagamento delle spese legali. Magalli, un uomo dalla battuta sempre in canna, ha lanciato un tweet in cui butta là un sospetto: Adriana Volpe ha ritirato la querela contro il direttore che pubblicò l'intervista – Alfonso Signorini – "che casualmente è quello con cui da allora Adriana lavora. Coincidenze...".

La storia della tv italiana è costellata di duelli verbali e non solo. Giusto trent'anni fa un pubblico non ancora avvezzo al wrestling televisivo assistette attonito alla lite, avvenuta a 'L'istruttoria', tra Roberto D'Agostino e Vittorio Sgarbi. Quest'ultimo tirò un bicchiere d'acqua in faccia all'altro, quello rispose con uno schiaffo. Dopo tanti anni, pace fatta.

Altra memorabile lite tra pesi massimi del ring catodico furono Mike Bongiorno e Loretta Goggi. Avrebbero dovuto presentare insieme Miss Italia 2007 ma la Goggi, dopo aver sceso le scale di ordinanza, non le mandò a dire: "Credevo di condurre insieme con te. Invece ho aspettato mezz'ora per essere annunciata". E, davanti a un Mike rimasto inopinatamente senza parole, se ne andò.

Le baruffe televisive non sono una prerogativa maschile. Memorabile quella tra una Barbara Alberti in carrozzella e una Marina Ripa di Meana particolarmente aggressiva che si avventò sulla scrittrice. Era il 2008 e il palcoscenico era quello del 'Caffè della domenica'. Seguirono querele assortite.

Un altro scontro femminile nel novembre dell'anno scorso sul ring di 'All together now', nell'angolo a destra Rita Pavone, in quello opposto Anna Tatangelo. La cantante meno giovane aveva rimproverato alla collega di non poter esprimere un giudizio sereno su una coppia di artisti perché "anche tu hai cantato in coppia", riferendosi all'ex compagno Gigi D'Alessio. Tatangelo rispose piccata che con D'Alessio aveva cantato soltanto una volta. Da allora non si sono più parlate. ù

Senza contare le duellanti Nina Moric e Belen Rodriguez: dopo anni di insulti, tweet infamanti, video provocatori, l'anno scorso a Capri hanno fatto pace. Ha fatto clamore il bisticcio del settembre 2020 tra Bianca Berlinguer e il suo pupillo Mauro Corona, che la apostrofò con un perentorio 'gallina'. Seguirono l'espiazione, il perdono, la riammissione. Sempre l'anno scorso Mara Venier, ingessata a una gamba, se la prese a 'Uno mattina in famiglia' con Tiberio Timperi e Gianni Ippoliti che avevano scherzato sul suo gambone.

Un dissidio sotterraneo è stato invece quello tra Lorella Cuccarini e Alberto Matano a 'La vita in diretta', che trascorsero le ultime puntate senza nemmeno guardarsi. A trasmissione conclusa, la più amata (ma non da tutti, evidentemente) degli italiani intinse la lingua nel veleno: "Maschilista e con un ego sfrenato". Non è finita qui, ne siamo sicuri. Prossimamente su tutti i teleschermi.