4 feb 2022

Madre cede la figlia a un pakistano La bimba ha 12 anni, salvata dal papà

La donna è italiana. Convertita all’Islam . aveva promesso la piccola. a un cugino del compagno.

Malala Yousafzai, 24 anni, attivista per i diritti delle pakistane e premio Nobel
Malala Yousafzai, 24 anni, attivista per i diritti delle pakistane e premio Nobel
Malala Yousafzai, 24 anni, attivista per i diritti delle pakistane e premio Nobel

LECCE A dodici anni era stata promessa in matrimonio a un giovane pakistano, fratello ventiduenne dell’uomo che la madre – una pugliese convertitasi – aveva impalmato con rito islamico. Per arrivare a quelle nozze, l’adolescente avrebbe dovuto seguire molti precetti dell’Islam più integralista: usare il velo in pubblico, vestire con abiti coprenti, informare madre, patrigno e "fidanzato" sui propri spostamenti, parlare correttamente e solo quanto è necessario, indossare notte e giorno un braccialetto raffigurante il Corano che segnala che la ragazza è "promessa sposa". Poi, quando sarebbe stato il momento, il matrimonio combinato si sarebbe consumato in Pakistan. La ragazzina avrebbe dovuto lasciare la Germania, dove viveva, imbarcarsi su un aereo, presentarsi ai parenti del futuro marito e concludere l’accordo matrimoniale. Uno stravolgimento traumatizzante che ha spinto il Tribunale per i minorenni di Lecce a sospendere la potestà genitoriale della madre mentre il questore di Lecce, Andrea Valentino – "congelava" la validità del passaporto della ragazza con un provvedimento di revoca del consenso all’espatrio. L’indagine avviata nei confronti della madre e del patrigno ipotizza i reati di costrizione o induzione al matrimonio, maltrattamenti, sottrazione e trattenimento di minore all’estero, abbandono di minori e anche violenza sessuale. Il sospetto è che l’adolescente possa aver subito abusi durante il periodo in cui il "promesso sposo" frequentava la casa del fratello e della cognata. Tutto inizia alcuni anni fa quando la leccese, sposata con un pizzaiolo italiano, si trasferisce con marito e i tre figli in una località della Germania. Due anni fa si separa e intreccia una relazione con un pakistano conosciuto su una chat. Un legame talmente passionale per cui decide di abbracciare la religione musulmana e sposare il nuovo compagno con un tradizionale matrimonio in Pakistan. Nozze che non risultano al momento trascritte né in Italia né in Germania. Un destino ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?